Notizie

A San Paolo un festival sull'innovazione creativa in Italia

published on: 10 ottobre 2013
Creare valore attraverso la creatività e tradurre la “cultura” di un luogo, di un mestiere, di una persona in progetto e prodotto: nasce da questa considerazione il festival dell’Economia Creativa – ITALIA che a San Paolo, dal 5 al 7 novembre, vuole dimostrare come oggi sia possibile dare vita a soluzioni altamente innovative e uniche capaci di conciliare il bello da vedere con il saper fare. Curato da Diomedea, il progetto si articolerà secondo tre giorni successivi di eventi, mostre, esposizioni e meeting e si svilupperà in una struttura scenica inusuale, simile ad uno show televisivo, pensata per mettere in dialogo in modo coinvolgente importanti protagonisti dell’eccellenza nazionale. Tra questi, Flavio Albanese e Aldo Cibic, due tra i maggiori architetti e designer italiani conosciuti a livello internazionale, che interverranno in qualità di relatori e testimonial della capacità tutta italiana di raccontare con semplicità l’estetica e la poetica delle cose. Tra i rappresentanti del mondo della creatività del mondo della creatività made-in-Brazil interverranno invece Marcio Kogan e Simone Quintas.
Al centro delle iniziative dell’appuntamento ci sarà la mostra “Design nel Pallone”, ispirata ad uno dei denominatori comuni che unisce tradizionalmente Italia e Brasile. Il calcio. Giulio Iacchetti nel ruolo di “allenatore” e Francesca Molteni nei panni del “direttore sportivo” guideranno undici giovani designer chiamati a reinterpretare altrettanti palloni da calcio.
La scelta di organizzare il Festival in Brasile nasce dal fatto che questo Paese costituisce oggi un’opportunità da non perdere, sebbene sia un mercato difficile, dove vi è una competizione agguerrita da parte di produttori locali in molte delle industrie in cui il nostro paese eccelle (moda, arredamento, alimentare) e un livello di protezione alle importazioni certamente molto alto.
“L’Italia, la sua cultura, il suo design – afferma Enrico Cietta, senior partner di Diomedea – hanno da sempre un enorme appeal sui Brasiliani, anche in relazione al fatto che in questi elementi ritrovano principi comuni alla loro cultura di origine europea. Eppure, oggi, il design italiano e più in generale il made-in-Italy, è sempre meno percepito come avanguardia; è associato all’eleganza, ma non all’innovazione. Siamo convinti di essere ancora in tempo a invertire questa percezione attraverso il racconto di realtà, non solo creative, ma che hanno anche saputo essere innovative nella creatività. Vogliamo raccontare il sistema dei territori italiani e di quelle imprese che rappresentano i campioni nascosti del saper fare italiano”.

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on