Notizie

Adele-c: grande successo con lo scrittoio VICTOR

published on: 13 maggio 2013
Adele-c: grande successo con lo scrittoio VICTOR
Gambe in massello di acero e piano contenitore impiallacciato in bambù chiaro e scuro, apertura a ribalta che racchiude un ologramma. Ripiani a vassoi curvati a caldo. I vassoi e il piano a ribalta sono in bambù chiaro, la fascia perimetrale del piano è in bambù scuro. Lo scrittoio Victor disegnato da Mario Airò per Adele-C è tra gli oggetti selezionati in occasione della mostra a “A very light art”, esposizione organizzata a Cà Rezzonico (Museo del Settecento Veneziano), a Venezia. La mostra, che aprirà il 1 giugno e rimarrà aperta fino al 24 novembre 2013, si pone come interfaccia tra l’opera d’arte e l’oggetto comune. Sette gli artisti di fama internazionale selezionati dalla curatrice della mostra Cornelia Lauf, con la direzione scientifica di Gabriella Belli, chiamati per la loro straordinaria sensibilità verso i materiali dell’alto artigianato italiano e il contesto storico del palazzo: Mario Airò, Stefano Arienti, Flavio Favelli, Luigi Ontani, Gabriel Orozco, Cerith Wyn Evans e Heimo Zobernig. Mario Airò presenta una scultura luminosa sospesa all’interno di una piccola cappella, insieme a uno scrittoio progettato per Adele-C e un vaso da fiori appoggiato a terra prodotto da Luigi Barato, grande maestro nella lavorazione degli smalti su rame. Ognuno di questi oggetti non cela la propria funzione e, al contempo, si presenta come scultura. Una superlativa maestria artigianale è sempre alla base di questi manufatti.

Per saperne di più su: ADELE-C

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on