Notizie

Al Fuorisalone 2014 il magico mondo di Slide

published on: 17 aprile 2014
Al Fuorisalone 2014 il magico mondo di Slide

In occasione della settimana del design milanese 2014, Slide ha presentato presso lo spazio Ex-Ansaldo di via Tortona Fantasyland, generato dalla magica fusione di arte e design. Una galleria emozionante e sorprendente, immersa nel buio, in cui sono sbucati personaggi della collezione di prodotti Slide, luminosi e coloratissimi, volti a riportare lo spettatore nel mondo delle fiabe.
Fantasyland si è strutturata su una superficie di oltre 1500 mq, suddivisa in una successione di installazioni denominate “continenti di Fantasyland”, ciascuna delle quali dotata di caratteristiche uniche. Il continente Globolandia è stato costellato da personaggi illuminati e illuminanti nati dalla fantasia dell’artista Ornella Piluso, sfere di diverse grandezze realizzate con materiale plastico di riutilizzo fornito da Slide.
Le altre installazioni dei continenti di Fantasyland hanno seguito poi un percorso narrativo in cui i protagonisti erano oggetti e lampade della collezione di prodotti Slide: nel continente Bubolandia il personaggio principale era il saggio e anziano gufo Bubo di Fabio Rotella; a Kokolandia la sofisticata e vanitosa pinguina KoKò di Gio Colonna Romano e ancora altri personaggi come il severo e regale Here di Alessandro Mendini, il geniale e sbadato Pure e la timida ed insicura Rina di Lab81, lo studioso e inventore Mr. Bot di GlocalDesign, il fantasmino burlone Rudy e i suoi inseparabili amici Baby e Peggy. Nel continente Jumpielandia saltellava infine allegramente il coniglio Jumpie, nato dalla matita di Goran Lelas.
Per i visitatori di Fantasyland è stato inoltre possibile assistere ad una dimostrazione di prototipazione rapida con stampanti 3d in collaborazione con il genio informatico Claudio Gasparini, che ha dimostrato come sia possibile passare rapidamente, localmente ed economicamente dall’idea all’oggetto finito.

Per saperne di più su: SLIDE

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on