Notizie

Ambiente 2015 - internazionale come non mai e il settore Contract in crescita verticale

published on: 5 marzo 2015
Ambiente 2015 - internazionale come non mai e il settore Contract in crescita verticale

Tendenze e novità nelle tre sezioni tematiche Dining, Giving e Living così come un suggestivo programma di eventi collaterali con personaggi di spicco e noti designer hanno caratterizzato Ambiente 2015. La fiera si è conclusa registrando un incremento di espositori e una crescita del grado d'internazionalità sia sul fronte degli espositori che dei visitatori. Per cinque giornate, 4.811 aziende espositrici provenienti da 94 Paesi (2014: 4.749 espositori da 89 Paesi*) hanno presentato i loro nuovi prodotti al mercato mondiale dei beni di consumo su una superficie di 328.500 metri quadrati lordi (2014: 328.500 metri quadrati lordi*). Nel complesso hanno visitato la fiera leader mondiale del settore dei beni di consumo 135.000 buyer provenienti da 152 Paesi (2014: 143.789 da 161 Paesi*). Quest'anno il 53% (2014: 51%) dei visitatori proveniva dall'estero, un risultato mai raggiunto prima. Le dieci nazioni maggiormente rappresentate tra i visitatori sono state, dopo la Germania, Italia, Francia, Paesi Bassi, Gran Bretagna, Spagna, USA, Svizzera, Cina, Turchia e Polonia. Nel 2015 è aumentato il numero di buyer registrati sul quartiere fieristico di Francoforte provenienti da importanti mercati europei dei beni di consumo, come Danimarca, Francia, Portogallo e Spagna. Un aumento superiore alla media è stato registrato anche nell'afflusso di visitatori dal Vicino Oriente e dai Paesi asiatici, primi fra tutti Cina e India, i mercati di consumo più popolosi del mondo. Come previsto, a causa dell’attuale situazione politica, è diminuito il numero dei visitatori provenienti da Russia e Ucraina.

Contract Business: gli espositori avvertono la spinta positiva
L’offerta per il settore contract si è ormai consolidata con successo ad Ambiente. Ben 270 espositori hanno partecipato quest’anno al programma di iniziative mirate intitolato „Contract Business“ lanciato dalla fiera nel 2012. Renate Möller, amministratrice delegata di Scholtissek, così si è espressa in merito alla partecipazione dell’azienda al programma „Contract Business“: “Quest’anno ci siamo maggiormente focalizzati sul contract business e il nostro approccio a questo settore ha avuto grande successo. Ambiente è il posto giusto al riguardo.”
In occasione di Ambiente, Messe Frankfurt ha pubblicato un nuovo management report intitolato "Il mercato in crescita del contract business – uno studio sulle forniture ed allestimenti per i settori contract e Horeca". Lo studio, realizzato dall’Istituto Ifo, analizza un segmento di mercato nel quale i fornitori di beni di consumo hanno ottenuto, in parte, significativi incrementi delle vendite negli ultimi anni. Secondo quanto rilevato dallo studio il volume del mercato interno per il settore contract nelle categorie merceologiche rappresentate ad Ambiente si attesterebbe sui due miliardi di euro. Secondo i risultati dell'indagine si prevedono ulteriori aumenti. Orientando lo sguardo verso i prossimi cinque anni, si delinea una crescita complessiva pari a ben il 10%.

Goodbye USA, benvenuta Italia!
Paese partner di Ambiente quest'anno sono stati gli Stati Uniti. Nell'ambito della mostra intitolata Seashore Galore, progettata dal designer di Brooklyn Scott Henderson, è stato reso omaggio al product design americano. Inoltre, nella giornata dedicata al Paese partner, sono stati organizzati numerosi eventi e iniziative che ruotavano attorno al mondo statunitense. Special guest è stata l'attrice, regista e premio Oscar, Helen Hunt, che durante un tour attraverso i padiglioni di Ambiente ha potuto scoprire il moderno design per la tavola e la cucina. I festeggiamenti per questa iniziativa hanno raggiunto il culmine nella serata di lunedì con il ricevimento in onore del Paese partner. In questa occasione è stato reso noto anche il nome del Paese partner di Ambiente 2016: l'Italia! La prossima edizione di Ambiente sarà dunque completamente all'insegna de "La dolce vita".

Living: nuova crescita dell’internazionalità e della qualità dei visitatori
Per i complessivi 1.161 espositori (2014: 1.124 espositori) del settore Living l’edizione 2015 di Ambiente è stata su tutta la linea un grande successo. La qualità dei visitatori, l’andamento dell’attività di ordini e il numero dei nuovi contatti si sono mantenuti stabili sullo stesso livello dello scorso anno. Ferry Mulder, amministratore delegato di Exotica Cor Mulder GmbH, è soddisfatto del volume di ordini dei suoi clienti: ”Nel complesso siamo molto soddisfatti della fiera. Soprattutto i primi due giorni abbiamo incontrato molti clienti e abbiamo realizzato delle buone vendite. Anche i giorni successivi l’andamento è stato positivo; abbiamo potuto acquisire tanti nuovi clienti a livello internazionale e molti clienti nazionali hanno visitato il nostro stand.”

Qualità dei visitatori al ‘top’
Il grado di soddisfazione dei visitatori è cresciuto di un punto percentuale rispetto allo scorso anno, arrivando così a toccare il livello altissimo del 97%. L’80% dei visitatori era rappresentato da dirigenti che hanno un ruolo determinante nella commissione degli ordini. Ciò è stato avvertito anche dagli espositori come ha sottolineato Manfred Morthorst, amministratore delegato di IHR: “Ambiente si riconferma, per noi, la fiera più importante. Qui raggiungiamo la nostra clientela sia tedesca che internazionale; quest’ultima è aumentata rispetto allo scorso anno. Europa, USA e Canada sono ben rappresentati. Contrariamente al nostro scetticismo pre-fiera, l’edizione di quest’anno di Ambiente è stata per noi molto soddisfacente. Il clima è positivo; abbiamo registrato una crescita sia in termini di vendite che di affluenza.”
Nonostante la sovrapposizione della data della fiera con il Carnevale tedesco, più volte rimarcata dagli espositori, e un leggero calo dei visitatori rispetto alla passata edizione, molti espositori dei padiglioni dedicati al settore Living si sono dichiarati soddisfatti dell’affluenza dei visitatori. Daniel Schaugg, amministratore delegato di Guaxs Company e.K.: „Per la nostra azienda Ambiente è una delle fiere più importanti. Atmosfera generale, afflusso di visitatori e conclusione di contratti sono stati migliori rispetto al 2014 e siamo molto contenti dell’ottimo mix di nazionalità, particolarmente rilevante per noi”. Un bilancio analogo traccia anche Pia van Melick, assistente di direzione presso Daff GmbH &Co. KG: „In linea di principio siamo molto soddisfatti di questa edizione di Ambiente. Tuttavia abbiamo avuto sentore di un leggero calo di visitatori al nostro stand rispetto allo scorso anno.” Secondo Steffi Böhme, International Sales presso Pappelina, Ambiente ha offerto non solo l’occasione di curare le relazioni commerciali esistenti, ma anche di ampliarle e di internazionalizzarle: “Ambiente è l’unica fiera a cui partecipiamo in Germania e dove abbiamo un contatto diretto con il cliente. L’afflusso di visitatori e l’andamento delle vendite sono buoni, l’internazionalità pure. Inaspettatamente abbiamo avuto visitatori da Grecia e Nuova Zelanda; abbiamo avuto un buon mix tra vecchi clienti e nuove ordinazioni.”
La prossima edizione di Ambiente avrà luogo dal 12 al 16 febbraio 2016.

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on