Notizie

Citterio Giulio: la finitura si fa design

published on: 1 marzo 2017
Citterio Giulio: la finitura si fa design
Renate, nel cuore della Brianza produttiva, ospita una miriade di piccoli imprenditori del comparto arredo che hanno creato realtà e marchi conosciuti e imitati in tutto il mondo. È in questo territorio che si è sviluppato il business della Citterio Giulio, che dal 1945 produce, per il mercato mondiale, maniglie per mobili in zama, commercializzando sotto la tutela di brevetti comunitari. 

«L’originalità del design e la ricchezza della gamma, nelle numerose combinazioni di svariati materiali, caratterizzano da sempre le nostre produzioni. D’altra parte le richieste sempre più sofisticate riguardanti le finiture – afferma Rosella Citterio – ci hanno portato a sviluppare nuove texture che ben si sposano con un design ricercato e funzionale, per la linea moderna, tonalità ed effetti originali per la linea classica. Sempre con un’estrema cura nella selezione delle materie prime e dei materiali e con costanti investimenti in progettazione, tecnologia e processi». 

Progettazione e produzione sono interamente realizzate in Italia: tratto distintivo della Citterio Giulio. «Produrre in Italia significa lavorare a stretto contatto con il settore del mobile, per tradizione culla di creatività e avanguardia. Con questo mondo si è creata una sinergia a più livelli, in cui l’influenza tra settori è reciproca e lo scambio di intuizioni porta a scelte coraggiose. La tentazione di delocalizzare la produzione nei mercati asiatici per ottenere vantaggi di prezzo è forte, ma non si devono sottovalutare gli aspetti negativi che questa comporterebbe: impossibilità di gestire piccole quantità, frequenti e pesanti ritardi nelle consegne, qualità insufficiente – non paragonabile agli standard europei –, difficoltà logistiche e di gestione. Queste inefficienze renderebbero difficile soddisfare pienamente i nostri clienti e sono quindi uno stimolo in più a restare saldamente ancorati al nostro territorio, assicurando al contempo il rispetto delle norme a tutela dei lavoratori, dei consumatori e dell’ambiente».

Per saperne di più su: CITTERIO GIULIO

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on