Notizie

“HomeSuiteHome” al Fuorisalone 2010

published on: 21 novembre 2012
Con la visione inedita di due artisti come la scenografa e visual designer Vanna Bellazzi e l’interior designer, pittore e scultore Nicola Frignani, il concept rappresenta una suite pensata per un hotel di lusso e dedicata a un ospite che, anche in viaggio, vuole “sentirsi un po’ a casa” e circondarsi di cose belle. Come i mobili Le Fablier o i tessuti Liuni. L’atmosfera è molto “chic” e definisce un luogo dove il mobile in legno pregiato - dal letto alla boiserie -, è protagonista di un’armoniosa convivenza. Un luogo senza tempo, perché l’eleganza e la bellezza sono valori assoluti, che prescindono dagli stili e dalle mode. Il progetto esprime la filosofia di Le Fablier, un’azienda che in 24 anni di attività è riuscita a fare del mobile d’epoca un oggetto di tendenza. L’idea della sua fondatrice Michela Barona, infatti, era proprio quella di creare una realtà produttiva capace di farsi portavoce degli alti valori culturali del mobile d’arte artigianale in legno pregiato, attuata con un’organizzazione moderna e dinamica, espressione del gusto contemporaneo. Il 2010 è una tappa importante del percorso di crescita dell’azienda veronese, per la collaborazione con due architetti di fama internazionale come Gaetano Pesce e Aldo Cibic e per il suo debutto alla Design Week milanese con questo evento rivolto al mondo del contract, un segmento di mercato al quale guarda con crescente attenzione. L’aspetto tessile del progetto è firmato da Liuni, un marchio storico del settore, conosciuto per le raffinate lavorazioni e per le altissime performance estetiche e tecniche delle sue collezioni di moquette, tessuti d’arredo e tendaggi, abbinati a una ricca e completa gamma di rivestimenti in legno e simil legno. Partner consolidato del progettista e dell’interior designer alberghiero, l’azienda lombarda spazia dagli accostamenti classici a quelli più audaci, utilizzando sempre materie prime selezionate e garantendo affidabilità e durata. Per “homeSUITEhome” Liuni ha realizzato un pavimento in legno fonoassorbente accoppiato con sughero, flottante e resistente all’usura. I tessuti ignifughi sono classe 1, trattati con nanotecnologie che li rendono idrorepellenti e antimacchia. Un progetto che conferma la capacità dell’azienda di restare fedele alla sua originale impostazione classica, ma anche di assumere una configurazione moderna e attuale, puntando su materiali e tecnologie d’avanguardia.

Per saperne di più su: LIUNI, LE FABLIER

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on