Eventi

Imm cologne 2019 al via, con un focus sul mondo del digitale

published on: 21 dicembre 2018
Imm cologne 2019 al via, con un focus sul mondo del digitale
Imm cologne è la prima fiera dell’anno dedicata all'arredamento d'interni, indiscusso punto di riferimento per il mercato internazionale del mobile. A breve aprirà i battenti l'edizione 2019, che si terrà dal 14 al 20 gennaio in concomitanza con LivingKitchen - salone internazionale delle cucine, che come di consueto, si accompagna a imm cologne negli anni dispari. 

L'edizione 2018 si è conclusa con un bilancio positivo. Circa 125.000 visitatori hanno scoperto i trend e le novità del settore. Nelle giornate dedicate ai visitatori specializzati la partecipazione estera ha raggiunto circa il 50 per cento. È cresciuta la schiera di operatori in arrivo da Europa e Asia, i principali mercati di esportazione dell'industria del mobile tedesca ed europea. 

"Use the entire bandwidth of digital possibilities" imm cologne, una delle fiere internazionali più importanti al mondo, si è impegnata a rispettare questo motto per l'edizione 2019. 
L'obiettivo a lungo termine della fiera è quello di creare una propria area di interesse per l'economia digitale e offrire ai trader, piattaforme e portali online, e ai fornitori un forum per potersi confrontare. Per Koelnmesse, la digitalizzazione non è solo uno strumento importante per sviluppare ulteriormente il percorso del cliente e l'esperienza delle fiere, ma anche per generare un valore aggiunto per i propri espositori. 
La fiera, attiva a livello internazionale, integra quindi gradualmente i formati digitali consolidati come il proprio sito con ulteriori approfondimenti, social media e blog per poter ampliare i punti di contatto digitali, al fine di creare nuovi percorsi di interazione fra i visitatori della fiera.
Complessivamente sono attesi a Colonia circa 1.300 espositori (il 70 per cento stranieri), qualche punto percentuale in più rispetto ai 1.253 del 2018. In crescita le aziende in rappresentanza del “made in Italy”, che quest’anno superano quota 100 rispetto alle 94 del 2018 e alle 92 del 2017 che è l’edizione confrontabile, in quanto gli anni dispari sono gli “anni delle cucine”, che si alternano agli anni pari, dedicati ai settori bagno e rivestimenti. 
Le imprese italiane saranno presenti in modo significativo soprattutto negli spazi riservati al “top di gamma”, raccolto da sempre sotto l’etichetta “Pure”, quest’anno sviluppato e ampliato in “Pure Atmospheres”, in scena nei padiglioni 11.1, 11.2 e 11.3. In quest’ultimo sarà presentata inoltre la mostra “Trend Atmospheres”, un allestimento nel centro del padiglione di sicuro effetto, arricchito da una prestigiosa area ristorazione che sarà il punto di incontro per i buyer di questo specifico segmento. Più spazio anche per “Pure Editions”, nei padiglioni 2.2, 3.2 e quest’anno, anche nel padiglione 3.1, da sempre una delle aree più visitate di imm, un concept frizzante e innovativo che vede la presenza di importanti marchi del design internazionale, che allestiranno stand molto aperti e percorribili, dove sarà il prodotto a emergere, a farla da padrone, così da far diventare la visita una vera esperienza a 360 gradi. 

Complessivamente saranno undici i padiglioni nei quali ci sarà spazio per ogni genere di arredo, non solo per la creatività o i nomi di grande richiamo del contemporaneo: come sempre ci sarà spazio per i mobili più tradizionali nel segmento “Prime”, mentre nel “Comfort” saranno presentati gli imbottiti, nello “Sleep” sarà di scena l’ambiente della notte e nello “Smart” i mobili in kit di facile assemblaggio, destinati ad un target giovane. 
Fra i focus della rassegna anche per il 2019 ci sarà “Das Haus”, una sorta di casa ideale la cui realizzazione viene affidata ogni anno a designer affermati e di grande appeal: quest’anno i 180 metri quadrati a disposizione per “inventare” la casa delle emozioni sono stati affidati ai designer australiani Truly Truly, dell’omonimo studio di Rotterdam.

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on