News

Lusso consapevole alla terza edizione della “Condé Nast International Luxury Conference”

published on: 11 aprile 2017
Lusso consapevole alla terza edizione della “Condé Nast International Luxury Conference”
La terza edizione della “Condé Nast International Luxury Conference” si è appena conclusa a Mascate, la capitale dell’Oman. La conferenza, iniziata il 5 aprile e terminata ieri, si è svolta presso lo Shangri-La Barr Al Jissah Resort & Spa, e si è concentrata sul tema del lusso consapevole, il mindful luxury, e ha annoverato diversi protagonisti del mondo della moda e brand di prestigio. L’evento, curato e ospitato da Suzy Menkes, International Editor di Vogue, è stato organizzato in collaborazione con Place Vendôme Qatar e con la compagnia di bandiera del Sultanato Oman Air, insieme al gruppo Omran in qualità di Host Sponsor e al Ministero del Turismo omanita in qualità di Destination Sponsor. 
Il Sultanato dell’Oman è profondamente legato al mondo lusso e al commercio: per più di 1000 anni ha avuto un ruolo centrale nel commercio dell’incenso, noto anche come olibanum. Sua Eccellenza Sayyid Badr Bin Hamad Albusaidi, Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri del Sultanato dell’Oman, ha sottolineato nel suo intervento al convegno il ruolo della cultura in Oman, l’intento di unire le comunità attraverso il commercio e gli scambi culturali. L’Oman è una nazione aperta, e il libero mercato ha permesso di rafforzare i valori che la caratterizzano, come la tolleranza, il rispetto reciproco, accoglienza e pace, nutriti dal forte desiderio di connettere continenti e culture. Elie Saab, noto stilista libanese, ha posto l’accento su un mondo in continua evoluzione, in cui i giovani si realizzano più facilmente attraverso i social e le nuove tecnologie, e in cui il concetto di lusso sta subendo una grande evoluzione. 
L’italiano Giambattista Valli ha contribuito all’evento tramite la presentazione di un breve video che illustra le fonti di ispirazione e il processo di creazione del design che propone per la "Giambattista Woman", ricco di riferimenti culturali alla storia del cinema italiano, la cultura francese e la modern art. Fra gli altri speaker presenti anche Lapo Elkann; Matteo Marzotto; la stilista omanita Amal Al Raisi; David Crickmore, CEO del brand Amouage; Alessandro Sartori, Artistic Director di Ermenegildo Zegna; Raffaello Napoleone, CEO di Pitti Immagine e diversi esponenti di spicco del panorama internazionale del mondo dei media, del design e dell’alta moda.

Le riviste

suitegdamac

Follow us on