Notizie

Le soluzioni efficienti di Robur nell’Holiday Inn di Mozzo (Bergamo)

published on: 21 novembre 2012
Struttura alberghiera sorta in soli 7 mesi e che ha voluto indirizzare le proprie attenzioni sull’impatto ambientale dell’edificio. Per la grande attenzione ai materiali usati e per la  tipologia impiantistica l’Holiday Inn di Mozzo ha ricevuto la nomination all’European Design Award 2008. La struttura comprende 98 camere climatizzate e una sala riunioni da 130 mq.Contenere al massimo i consumi energetici è uno dei fattori chiave oggi per il settore alberghiero che, insieme al rispetto dell’ambiente e alla tutela delle risorse, sono elementi strategici: non sono solo vincoli, ma anche opportunità di immagine e di attrazione per le forme di turismo consapevole che più si stanno diffondendo. Proprio il massimo contenimento dei consumi energetici ha guidato la realizzazione degli impianti, ad opera di Crs Impianti, all’Holiday Inn di Mozzo. Obiettivo centrato grazie all’installazione delle pompe di calore ad assorbimento a gas di Robur. Soluzione che ha permesso, come ha sostenuto Stefano Civettini, titolare della Crs Impianti, di “risparmiare fino al 40% sulle spese di riscaldamento annuali, riducendo notevolmente il tempo di ammortamento del maggio,r costo di investimento sostenuto per l’mpianto, con un pay-back inferiore ai 4 anni”.L’impianto L’impianto è composto da 4 centrali di trattamento aria, dotate di recuperatore di calore a flussi incrociati a servizio dell’aria primaria, e da una serie di ventilconvettori a soffitto e a parete. La produzione di acqua calda sanitaria è garantita dallo stoccaggio di 10.000 litri di acqua in 5 bollitori. Le potenze richieste sono pari a 400 kW per il riscaldamento, 150 kW per l’acqua calda sanitaria e 400 kW per il condizionamento. Le potenze sono state soddisfatte con 5 gruppi ad assorbimento preassemblati Robur costituiti da pompe di calore ad aria reversibili, refrigeratori per raffreddamento e con recupero di calore. I gruppi sono stati posizionati sul tetto, evitando così l’utilizzo di spazi tecnici interni. Le unità Robur sono in grado di produrre acqua calda fino a 60 °C per riscaldamento (garantendo il funzionamento anche a -20 °C di temperatura esterna) e acqua refrigerata fino a 3 °C per condizionamento. L’ottimizzazione del funzionamento dell’impianto ha portato a una regolazione delle temperature di mandata dell’acqua agli impianti a 50 °C in inverno e a 7 °C in estate. Durante il funzionamento estivo si provvede anche alla produzione di circa 80 kW di potenza termica di recupero, totalmente gratuita, che contribuisce in maniera sensibile al riscaldamento dell’acqua calda sanitaria. L’integrazione della stessa è di pertinenza di un gruppo termico preassemblato a condensazione, sempre di fornitura Robur, posto sulla copertura dell’albergo, oltre che a una serie di collettori solari sottovuoto.Per scaricare la scheda tecnica clicca qui.I vantaggiL’adozione della tecnologia ad assorbimento ha portato a un importante risparmio dei costi di gestione. Durante la fase invernale l’efficienza media del sistema (G.U.E. - Gas Utilization Efficiency) è pari a circa 1,4, cioè mediamente il 40% in più rispetto a una caldaia a condensazione. Il funzionamento in condizionamento è invece garantito con un impegno elettrico di soli 20 kW, circa 1/10 di quello necessario per una soluzione elettrica. La soluzione adottata assicura così risparmi economici quantificabili in circa 12.000 E/anno rispetto ad una soluzione tradizionale con caldaia a condensazione e chiller elettrico. Grazie all’elevata efficienza invernale del sistema in pompa di calore, le sensibili riduzioni dei consumi determinano vantaggi di tipo energetico valutabili in 9 TEP/anno (Tonnellate Equivalenti di Petrolio), in circa 289 tonnellate di prodotti della combustione e circa 26 tonnellate di CO2 immesse in ambiente.Le conclusioniAlta efficienza energetica, minimo impegno elettrico, ecologia e integrazione con il solare e ecologia: sono questi gli aspetti che hanno contribuito a far diventare l’Holiday Inn di Mozzo, fiore all’occhiello delle strutture alberghiere nazionali. Davvero un esempio concreto di sinergia tra tecnologia, amore per il ben fatto, con un occhio di riguardo ai risultati economici di gestione e alla salvaguardia. Per saperne di più, guarda il video cliccando qui.

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on