Notizie

L'installazione HOME CO-THINKING di Massimo Iosa Ghini al Fuorisalone 2018

published on: 16 maggio 2018
L'installazione HOME CO-THINKING di Massimo Iosa Ghini al Fuorisalone 2018
"Definire l’idea del movimento come vita all’interno della casa, ma anche come rappresentazione, è il fulcro di questo progetto” spiega l’architetto Massimo Iosa Ghini. “Home Co-Thinking propone il concept di una casa come luogo in cui l’elemento immateriale, ovvero di immagine interpretata in chiave eidomatica e più bidimensionale, resta in primo piano rispetto a quello fisico, oggi ormai un ‘device di supporto’, ove la casa diventa fatta da schermi, finestre e spazi che interagiscono tra loro e con altre isole”. 
L’installazione restituisce così l’idea di una casa che diventa condivisa e sociale grazie alla tecnologia. La caratterizzano delle entrate, perché ogni casa ha delle aperture, che evocano l’idea di finestra, porta, perimetro. E, al contempo, uno spazio interno interpretato come il luogo della conversazione, intorno a un tavolo in materiale ceramico, un gres porcellanato molto planare, realizzato con pannelli di grande formato. All’esterno, l’involucro è aperto, costituito da lastre ceramiche poste in verticale di grandissime dimensioni, fissate a una struttura in acciaio, che lasciano ampio respiro e spazio all’accoglienza e invitano all’esplorazione.

Per saperne di più su: DEVON & DEVON, IGUZZINI ILLUMINAZIONE

Per saperne di più su: IOSA GHINI ASSOCIATI

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on