Notizie

Living Divani al Salone 2013

published on: 24 aprile 2013
Living Divani al Salone 2013
Carattere deciso e sensazioni di leggerezza, inedito pragmatismo e una scossa di eccentricità: ecco i nuovi tratti della collezione 2013 di Living Divani, che si amplia con oggetti dall’aspetto multiforme e dalla molteplice identità dando vita ad una nuova famiglia di arredi caratterizzati dallo spirito ludico, da reinventare ogni giorno lasciando libero spazio alla propria immaginazione. Debutta una serie di nuovi complementi: oggetti multiuso che svelano, ad uno sguardo più attento, molteplici possibili chiavi di lettura, aprendosi a differenti interpretazioni a seconda li si osservi da vicino o da lontano e del proprio modo di interagire con loro. In primis il servetto Mate del duo creativo milanese (a+b) dominoni, quaquaro ovvero una sedia, uno sgabello o semplicemente un punto d’appoggio, il cui singolare schienale a scaletta può essere sfruttato per applicare diversi accessori. Mate è un oggetto versatile che prende vita nel modo in cui ciascuno lo utilizza nel proprio ambiente. La sua struttura in tubolare quadro con piani di seduta saldati in luce viene proposta verniciata bianca o nera con polveri epossidiche, ma è disponibile su richiesta anche colorata. Nuova collaborazione anche con il valenciano Victor Carrasco, il cui primo progetto per Living Divani è Fold, una poltroncina con struttura schiumata e inserto in ferro, in cui il tessuto viene cucito insieme all’imbottitura ad ottenere l’effetto di una leggera bombatura a spicchi che richiama l’immagine multisfaccettata di un ventaglio, trasportandoci nella calde atmosfere mediterranee dell’Andalusia. Strato, invece, è un tavolino disponibile in una misura grande e una media costituito da piani dalla forma sagomata. Ogni strato è proposto in mdf impiallacciato in lastra di castagno naturale o tinto carbone, oppure laccato bianco o nero, perché ciascuno possa scegliere il proprio abbinamento preferito di superfici, privilegiando la naturalità del legno, accostamenti legno-lacca o un particolare gioco di tono e di colore. Firmata da David Lopez Quincoces, designer madrileno formatosi in Arte all’Universidad Complutense de Madrid e con master in Interior Design al Politecnico di Milano, è la panca Track, essenziale nelle forme ampie e regolari, ma resa preziosa dalle finiture. Superficie morbida e continua, sostenuta da una struttura in acciaio, adatta a completare ogni angolo della casa e, al contempo, una tipologia ideale per il mondo del contract, cui la collezione Living Divani si rivolge contemporaneamente: dai più prestigiosi hotel alle aree di attesa di uffici, fino a negozi di lusso. Una base comune da completare con un diverso rivestimento, una sorta di abito da scegliere a seconda del proprio gusto, contraddistingue la sedia Grace di Giopato & Coombes. Giunto al secondo anno di collaborazione con Living Divani, il duo italo-inglese crea per l’azienda una piccola collezione di sedute che punta sull’intercambiabilità dei rivestimenti sulla stessa struttura, per caratterizzare il look del proprio ambiente di vita seguendo un particolare stile, o mixandoli. La struttura di Grace in tubolare rettangolare di acciaio verniciato nero con polveri epossidiche può infatti calzare 4 soprabiti con dettagli rubati dal mondo della moda, dando vita ad una famiglia di sedute diverse per carattere e personalità. Mandarin Grace indossa una sorta di mantella con colletto che cade morbida a coprirle le gambe, con il dettaglio dello spacco centrale chiuso sul retro; Polo Grace sceglie un rivestimento a strati sovrapposti in tessuto o pelle, con cuciture e passanti a creare il disegno di una cintura; Pin-Up Grace è fasciata da un abitino aderente che valorizza le sue linee perfette; Eton Grace porta infine un vestito dal taglio maschile con un’elegante coda, con il vezzo della piegatura sul bracciolo che lascia parzialmente “nuda” la sua struttura sui lati. La coppia di designer Harry&Camila, spirito pratico olandese e vitalità latina, arricchisce Carpet Collection, collezione di tappeti lanciata nel 2011 per Living Divani. Da un lato, il nuovo tappeto Wired in 80% lana e 20% seta annodato a mano in Nepal, dal disegno puntinato in due varianti di colore, entra nella collezione standard aggiungendosi ai 5 modelli già esistenti. Dall’altro, debuttano i nuovi tappeti di ispirazione artistica Sin Titulo, esito della reinterpretazione di opere d’arte tramite zoom-in ed esperimenti cromatici. Dettagli di quadri impressionisti sono trasformati in campiture astratte e ripensati nei colori, privilegiando effetti bruciati, i toni del seppia, del petrolio o del bianco, ad ottenere grandi superfici decorative a terra che si abbinano perfettamentealle ambientazioni Living Divani rifinendole nei dettagli. Infine, un classico Living Divani firmato Piero Lissoni come la poltroncina Jelly, ideale per studi e uffici ma anche per ambienti domestici dedicati alla socialità e alla riflessione, viene presentata in una versione più piccola, mini Jelly, per adattarsi anche a contesti dalle dimensioni contenute.

Per saperne di più su: LIVING DIVANI

Fotogallery

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on