Notizie

Il "ritrovato" Showroom Gervasoni a Milano

published on: 7 ottobre 2016
Il "ritrovato" Showroom Gervasoni a Milano
Mattoni a vista dipinti a calce bianca. Pavimenti in pietra grigia. Un’aria elegantemente délabré ispirata al fascino dell’archeologia industriale. Così Paola Navone ha immaginato gli spazi dello showroom Gervasoni in via Durini. Un po’ come in un sito archeologico, le pareti sono state scrostate fino alla struttura originale in mattoni portando in superficie un po’ della storia del vecchio edificio milanese. Sono venute alla luce le volte originali, le vecchie aperture poi chiuse nel tempo, perfino due pareti rivestite con uno spesso strato in bitume. Tutto è stato lasciato a vista per “raccontare” il tempo e la natura del luogo in modo semplice e schietto. Liberati dagli spessi strati di intonaco che rivestivano i muri, gli spazi magicamente si dilatano, a volte si “moltiplicano” grazie all’artificio di grandi vetrate a specchio dall’aria industriale, pensate anche per essere decorate e “addobbate” in tanti modi diversi. In una specie di gioco creativo tra passato e presente gli impianti si sovrappongono in modo delicato alla struttura muraria. L’impianto elettrico corre in tubi zincati a vista. Leggeri telai metallici rivestiti con garza gessata sono agganciati al soffitto per permettere massima flessibilità nell’allestimento e nel posizionamento delle luci. Come piace fare a Paola Navone, tutto è molto semplice, con quel fascino vissuto e un po’ imperfetto che rende le cose magicamente speciali. All’interno di questo spazio lasciato volutamente “ruvido” gli arredi Gervasoni aggiungono il loro fascino raffinato fatto di materiali naturali, di tessuti dai colori polverosi che spaziano dal bianco e nero, al blu in infinite sfumature acquatiche, fino al rosa. Percorrere gli ambienti allestiti è un po’ come fare un viaggio. Ora ci si ritrova in un atmosfera sobria e metropolitana, ora in qualche magico luogo mediterraneo.

Per saperne di più su: GERVASONI

Per saperne di più su: PAOLA NAVONE

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on