Notizie

Salone Internazionale del Mobile 2015 dal 14 al 19 Aprile

published on: 10 febbraio 2015
Salone Internazionale del Mobile 2015 dal 14 al 19 Aprile
Le novità per l’edizione 2015 del Salone Internazionale del Mobile sono state presentate oggi dal presidente Roberto Snaidero in occasione della conferenza stampa svoltasi a Milano, all’interno di CityLife - Torre Allianz di Arata Isozaki. 
Alla conferenza ha preso parte anche il sindaco di Milano Giuliano Pisapia.

Con il Salone Internazionale del Mobile, suddiviso nelle tre tipologie stilistiche Classico, Moderno e Design, il Salone del Complemento d’Arredo e il SaloneSatellite quest’anno tornano le biennali Euroluce nei padiglioni 9-11 e 13-15 e Workplace3.0/SaloneUfficio, all’interno dei padiglioni 22-24 dedicata all’ambiente di lavoro. A Euroluce, la manifestazione in cui protagonista è l’eccellenza nel mondo dell’illuminazione, saranno presentate le novità in fatto di apparecchi per l’illuminazione da esterni, da interni, industriali, per spettacoli ed eventi, per il settore ospedaliero, per usi speciali; di sistemi di illuminazione, sorgenti luminose e software per le tecnologie della luce. In occasione dell’Anno Internazionale della Luce, proclamato dall’Unesco proprio per il 2015, sarà inoltre realizzata l’installazione-evento “FAVILLA.
Ogni luce una voce” – un racconto-ricerca sull'essenza della luce – ideata per la città di Milano dall’architetto Attilio Stocchi. Workplace3.0 sarà invece una proposta espositiva con un concept innovativo dedicato al design e alla tecnologia per la progettazione dello spazio di lavoro nel suo insieme. Workplace3.0 riunirà le proposte migliori del mondo dell’arredamento per ufficio, banche e istituti assicurativi, uffici postali e ambienti pubblici; delle sedute per ufficio e comunità, degli elementi per acustica, delle partizioni interne e dei rivestimenti, dei complementi d'arredamento per ufficio e delle tecnologie audio-video.

Dedicata all’ambiente di lavoro “La Passeggiata”, siglata da Michele De Lucchi – architetto italiano di fama internazionale – sarà una grande installazione ospitata all’interno dei padiglioni di Workplace3.0, ideata con l’obiettivo di creare un’area in cui presentare proposte e spunti progettuali per vivere lo spazio di lavoro nelle tante e differenti accezioni attuali. Nuove attività e modi di lavorare generano nuovi spazi di lavoro e nuove esigenze progettuali per “abitarli”, con un ufficio che sempre più diventa il luogo delle relazioni, degli incontri e del vivere insieme.

Un secondo evento – “IN ITALY” – con progetto di Four in the Morning a cura dell’architetto Dario Curatolo, vedrà protagoniste 64 aziende italiane e un gruppo selezionato di designer, progettisti e architetti che si confronteranno sul tema dei prodotti, del design e della progettazione. Le aziende coinvolte si presentano attraverso uno strumento altamente innovativo, un filmato, con il quale il curatore condurrà lo spettatore nell’esplorazione virtuale del saper fare e dell’unicità italiani e del percorso produttivo nascosto dietro ogni oggetto. Il filmato diventerà un’installazione che a sua volta diventerà una App per esplorare cinque soluzioni – a Lecce, Milano, Roma, Venezia e nella Val d’Orcia – per cinque stili d’interni. Nei padiglioni 22 e 24 – gli stessi di Workplace3.0 – e con ingresso libero al pubblico da Cargo 5, torna il SaloneSatellite.
Giunta alla sua 18a edizione, la manifestazione quest’anno è dedicata al tema “Pianeta vita” inerente a quello di EXPO “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Luogo di incontro per eccellenza tra i 700 giovani designer selezionati da ogni parte del mondo, gli imprenditori, gli architetti, gli interior designer e la stampa, la manifestazione è dedicata agli under 35 che non solo presentano qui i loro progetti, ma hanno anche la possibilità di essere selezionati per la 6a edizione del concorso SaloneSatellite Award, che ogni anno premia i 3 migliori prototipi tra quelli presentati, relativi alle categorie merceologiche presenti in fiera.

Per saperne di più su: STUDIO AMDL

Le riviste

suitegdamac

Follow us on