Notizie

Scm Group: la tecnologia per la bordatura Stefani “J-Shape”

published on: 3 agosto 2016
Scm Group: la tecnologia per la bordatura Stefani “J-Shape”
Grande successo per la partecipazione di Scm Group alla 25a edizione di Xylexpo. Il gruppo, forte degli ottimi risultati raggiunti e della più ricca ed innovativa gamma di soluzioni tecnologiche dedicate all’industria del legno, ha conquistato il folto pubblico di professionisti che hanno partecipato alla manifestazione, grazie ad uno stand multimediale di grande impatto, sviluppato su una superficie di oltre 2.600 mq, e alle importanti novità presentate. Un successo coronato dal primo premio agli XIA-XYLEXPO INNOVATION AWARDS vinto dalla soluzione di bordatura Stefani “J-Shape”, nella categoria “Lavorazione del pannello”. La giuria, composta da esperti del settore, ha premiatola tecnologia Stefani per la sua capacità di “rispondere in modo eccellente alle esigenze del mercato per la bordatura di profili ergonomici con riduzione dello spazio operativo, usando adesivi poliuretanici con raggi di curvatura piccoli e bordi spessi”. Grazie al know-how Stefani, il più grande specialista nella lavorazione di bordatura Softforming, è possibile immaginare nuove e sorprendenti prospettive nel design e nell'uso del mobile. In particolare, con la specifica tecnologia J-Shape il mobile può essere ideato e prodotto industrialmente con caratteristiche estetiche da ora più accattivanti e minimaliste, in linea con i trend più all’avanguardia del design. Ad esempio, è possibile rimuove la maniglia integrandola nel profilo stesso del pannello, anche con continuità di finiture e decori, oppure è possibile realizzare top e piani di tavoli con profili perimetrali inclinati fino a 60° verso l’interno per nuove sensazioni di leggerezza. La massima pulizia estetica nel mobile assemblato si può ottenere realizzando i componenti del box e delle antine con tutte le giunzioni dei lembi a 45°,così da creare volumi semplicemente perfetti. La possibilità di applicare bordi su superfici complesse, anche con spessori fino a 2 mm, inoltre, consente di ottenere un eccellente risultato estetico unito aduna grande durabilità nel tempo. E’ facile immaginare l’impiego di questi componenti negli ambienti più impegnativi, come ad esempio la cucina, dove l’umidità della lavastoviglie, il calore del forno e l’acqua dei lavelli, possono mettere a dura prova la resistenza delle finiture. Grazie alla possibilità di utilizzare nel processo la colla poliuretanica, Stefani garantisce alte performance tecniche e un piacere d’uso del mobile continuativo ed inalterato nel tempo. Attraverso queste tecnologie, Stefani vuole rendere sempre più democratica e diffusa l’alta qualità nel mobile, unendo buon design, materiali moderni, alti volumi produttivi a macchine con costi sempre più contenuti e quindi accessibili anche alle piccole e medie imprese. Con questo obiettivo, Stefani sta realizzando un percorso di ricerca ed incontro con i partner più rilevanti dell’industria, confermando così il suo ruolo di leadership e guida in questo settore.

Per saperne di più su: SCM GROUP

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on