News

Un progetto di Silvio De Ponte per il palazzo di un principe saudita a Parigi

published on: 25 luglio 2016
Un progetto di Silvio De Ponte per il palazzo di un principe saudita a Parigi
Negli ultimi anni, in cui si parla di “crisi” in diversi settori, molti progettisti italiani trovano nella committenza dei Paesi arabi un fertile campo di applicazione della professione. 
Gli incarichi provengono spesso da clienti facoltosi che desiderano “vestire” di stile italiano le proprie lussuose residenze. La sfida sta appunto nel saper mantenere fede all’impronta progettuale di provenienza, declinata nella contemporaneità, andando però incontro allo sfarzo e all’opulenza, anche nelle decorazioni, tipica del mondo arabo. L’architetto Silvio De Ponte è stato chiamato a fare questo nella progettazione degli interni di un lussuoso palazzo d’epoca nel cuore di Parigi, appartenente ad un noto principe saudita. La giustapposizione di decori preziosi applicati sui rivestimenti delle pareti, insieme ai dislivelli nei controsoffitti, con tocchi dorati e linee di luce, rende il salone unico e raffinato, ma nel contempo luminoso e contemporaneo. Allo stesso modo, la scelta attenta di complementi d’arredo dal design essenziale in materiali di pregio, accostati ad elementi decorativi dallo sfarzo più spiccato, crea un’atmosfera lussuosa ed equilibrata, ricca ma mai eccessiva. 
La logica dell’equilibrio è evidente anche nelle master bedroom, in cui a testiere protagoniste sono abbinati complementi discreti, che rimandano al lusso solo tramite l’uso di dettagli preziosi e finiture raffinate. Carte da parati, sobrie nel design ma ricche di lucentezza e matericità, completano il quadro di armonia, in accordo con la luce, elemento progettuale unico e imprescindibile.

Per saperne di più su: DE PONTE STUDIO ARCHITECTS

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on