Inaugurazioni

Una vista mozzafiato dallo Sheraton Annaba Hotel

published on: 1 novembre 2018
Una vista mozzafiato dallo Sheraton Annaba Hotel
Lo studio Fabris&Partners – realtà italiana con base a Latisana e Algeri, autrice di notevoli strutture architettoniche nel mondo e ambasciatrice della qualità made in Italy nel mondo – firma il progetto di un luxury hotel nel centro di Annaba, straordinario guscio di design e architettura insignito della menzione d'onore al Prix Versailles 2017 di UNESCO, in cui genio e innovazione plasmano equilibri invisibili e simmetrie imperfette: commissionato da S.I.H. (Société d'investissement Hoteliere), lo Sheraton Annaba è un capolavoro a cinque stelle. 
La torre principale, alta ben 83 metri, è stata modellata con un doppio rivestimento di tagli e trasparenze che ne esaltano il profilo plastico e curvilineo. Si tratta quindi di un doppio involucro separato da un'intercapedine che non solo concorre all'estetica dell'edificio, ma garantisce anche comfort termico e risparmio energetico, specialmente durante il lungo e caldo periodo estivo. La struttura ospita 187 camere standard, 15 suite executive, una suite presidenziale e alcune zone comuni, come il business centre, la Spa, due ristoranti e la club lounge. La vista sul panorama urbano attorno è spettacolare. 
L’Hotel svetta imponente verso il cielo per 19 piani, ma è la struttura di base dalla bellezza asimmetrica la vera protagonista: la "bolla" dello Sheraton Annaba è una manufatto che si ispira al guscio rigido del riccio di mare, in cui trovano spazio la lobby, il lobby caffè e il ristorante principale. Una forma giocosa dal forte effetto scenico, dunque, che pur mantenendo la propria identità, preserva il collegamento e la continuità con la torre principale. Il modello iniziale era un corpo di forma sferica e simmetrica, successivamente modificato per creare un'armonia d'insieme: la bolla è stata prima schiacciata, continuando ad essere circolare in pianta e simmetrica rispetto alla sua tridimensionalità, successivamente è stata gonfiata nella parte più lontana dalla torre e resa pertanto asimmetrica, non solo per rispondere a un’esigenza estetica, ma anche per inglobare la pensilina di arrivo dell’hotel. Contestualmente, la definizione degli spazi interni della bolla ha voluto esaltare un gioco di simmetrie e di disciplinato disordine: la creazione di aperture verso l'esterno lungo la rampa di salita al primo piano ne è un chiaro esempio. 
Per assecondare la necessità di lavorare con superfici curve è stato scelto come materiale il Krion il quale, molto duttile e opaco, ha permesso di realizzare la texture sulla superficie della bolla voluta e disegnata dallo studio di architettura, sulla quale sono poi stati plasmati e cuciti su misura tutti i pezzi del rivestimento. Sintesi di creatività e innovazione, anche l'interior design è stato progettato e realizzato nei minimi dettagli: dalle camere finemente arredate, al Someplace Else, luogo in cui erompono effetti visivi, luminosi e sonori, fino al ADD Restaurant realizzato all'interno della bolla, dove emerge un attento studio cromatico. Quile superfici vetrate valorizzano infatti la percezione del colore, la quale è del resto protagonista degli arredi dei complementi di design, sormontati da un originale soffitto che vuole simulare le dune del deserto. 
L’area Food&Beverage comprende una Lobby Café, un ristorante accessibile 24 ore su 24, un ristorante italiano con terrazza panoramica con affacci mozzafiato sul centro della città lungo tre lati dell’edificio, una Lauoge bar, uno sport bar e infine un’altra area esterna con spazio cocktail, barbecue e una grande piscina. Quest’ultima ha richiesto un notevole impegno strutturale, in quanto realizzata in posizione rialzata, sopra la sala banchetti, senza l'ausilio di pilastri centrali, ma concentrando l'intera struttura nelle mura perimetrali. La sala banchetti e conferenze è divisibile in tre, con area prefunction, e può ospitare ben 750 persone. Oltre a questo, lo Sheraton Annaba Hotel è dotato di un Business centre con cinque sale riunioni. Avanguardia e stile, ma anche impeccabile sapienza costruttiva si palesano così in una composizione architettonica che combina lusso, funzionalità e pura ricerca del bello.

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on