Notizie

Il Waldorf Astoria di New York diventerà un condominio di lusso

published on: 29 giugno 2016
Il Waldorf Astoria di New York diventerà un condominio di lusso
Il Waldorf Astoria di New York, lo storico hotel al 301 di Park Avenue datato 1931 e luogo di soggiorno di personaggi illustri per quasi un secolo, sarà ristrutturato e trasformato quasi totalmente in un condominio di lusso. Questo è infatti il progetto di ristrutturazione voluto da Anbang Insurance Group, società cinese che ha acquisito l’hotel lo scorso anno da Hilton Worldwide per 1,95 miliardi di dollari.
Come riporta il Wall Street Journal, si tratta di un piano di restauro che cambierà completamente il volto a quello che, oltre ad essere un capolavoro dell’Art Deco, è sempre stato epicentro dell'élite mondiale. Secondo il quotidiano economico newyorchese l’hotel dovrebbe rimanere chiuso per tre anni a partire dal 2017 per portare avanti i lavori di ristrutturazione.

La volontà di Anbang è quella di ridurre drasticamente le stanze dell’albergo, che attualmente sono 1.413 e che alla fine dei lavori dovrebbero essere tra le 300 e le 500. Il resto delle stanze, 1.100 circa, verrà invece convertito in appartamenti extra lusso. Si tratta di un cambiamento che come sottolinea il Wsj andrà ad incidere anche sul personale del Waldorf Astoria (attualmente sono 1.500 i dipendenti ndr) che verrà inevitabilmente e drasticamente ridotto. Alcune fonti interpellate dal Wsj hanno però affermato che i nuovi proprietari e Hilton Worldwide, che ha continuato a gestire la proprietà anche dopo il passaggio ai cinesi e continuerà a farlo anche in futuro, hanno siglato degli accordi col personale in esubero per una cifra vicina ai 100 milioni di dollari.
Secondo lo stesso Wsj il costo totale dell’operazione di ristrutturazione, su cui la società cinese non ha però rilasciato numeri ufficiali, dovrebbe aggirarsi attorno al miliardo di dollari. La conversione di storici hotel di lusso di Manhattan in condomini è diventata abbastanza frequente negli ultimi anni, anche in conseguenza di un mercato immobiliare in continua espansione. 

Come scrive sempre il Wsj, la conversione da hotel a condominio è un’operazione molto redditizia. Nel 2014 Thomas Allen, analista di Morgan Stanley che si occupa proprio del mercato immobiliare alberghiero, aveva scritto che trasformare il Waldorf Astoria in un condominio di lusso - quando all’epoca non era ancora stato venduto - avrebbe potuto generare fino a 4 miliardi di dollari dalle vendite degli appartamenti.

Le riviste

suitegdamac

Follow us on