Progettisti

GIOVANNA AZZARELLO

GIOVANNA AZZARELLO
Dopo il Liceo artistico a soli 23 anni si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano e contemporaneamente apre il suo studio professionale a Milano . Inizialmente all’interno dello studio si occupa di industrial design, visual design e progettazione di spazi commerciali . successivamente il suo interesse si rivolse anche all’edilizia pubblica e residenziale . Nel 1992 effettua un progetto integrale di recupero conservativo e ripristino di una casa colonica datata 1800 situata a Montevecchia all’insegna del ’eco sostenibilità argomento ancora non discusso e condiviso come oggi ma che per lei era già presente nei suoi progetti sia edili che di design. Importante è stato l’impegno da lei tenuto nella riqualificazione del design ad utilizzo ampliato,utilizzando tecnologie avanzate sia strutturali che estetiche che tengono in considerazione la sicurezza domestica e il fruitore finale che potrà anche essere diversamente abile. Per raggiungere questo obiettivo e svolgere il progetto si è impegnata nella ricerca supportata dal centro della “Nostra Famiglia” di Bosisio Parini e il SIVA (Servizio Informazione e Valutazione Ausili) per iniziativa della “Fondazione Don Carlo Gnocchi” e in collaborazione con il Centro di Bioingegneria del Politecnico di Milano. Questo per ristabilire l’ergonomia nel prodotto industriale che deve essere idonea per tutti i tipi di fruitori , nasce così la collaborazione nel 1994 con la “Flou” che ha condiviso questo obiettivo e progetto sociale .Il frutto di questo impegno e collaborazione è stato espresso nella produzione di “Toy” un letto singolo trasformabile e versatile per i suoi contenuti,un prodotto che risponde esattamente ai concetti universali del design perciò utilizzabile anche da persone diversamente abili pur avendo un’immagine accattivante e di tendenza .Dopo questa esperienza ha progettato altri prodotti col concetto di base dell’utilizzo ampliato, ”Mimì” disegnata nel 1996 per “Bonaldo” formalmente effimera ma con grandi contenuti ergonomici indispensabili per qualsiasi prodotto di design .Il tema del design ad utilizzo ampliato è stato portato dall’architetto in alcune conferenze tenute alla Bocconi e al Politecnico Di Milano distaccamento Bovisa . Parecchie sono le aziende con cui collabora, tra le quali : Porada, Flou, Arketipo, Orsenigo, Annibale Colombo Futura, Riva 1920, I 4 Mariani, Swam, Doimo ,Citterio, Meda, Bonaldo, Khaos Design,Linfa design, Colico Design, Valenti Illuminazione . Per alcune aziende oltre all’attività di designer ha svolto anche quella di direttore artistico curando l’immagine aziendale. Il suo impegno rivolto all’edilizia e al restauro conservativo di edifici storici a fatto si che nel 2000 il Comune Di Milano le conferisse l’ incaricato di progettazione e direzione lavori per il recupero conservativo e la ristrutturazione di una palazzina Liberty di sua proprietà in Via, Bellezza, 16, con destinazione d’uso a circolo ricreativo, utilizzato dell’Associazione Italiana Ciechi. Sicuramente, anche in questa opera ha potuto esprimere in maniera chiara e palese la sua professionalità e la passione per il restauro e il recupero dell’antico. Nel 2006 il Comune di Milano le conferisce l’incarico pubblico di progettazione e direzione lavori relativo al progetto di ristrutturazione integrale e di restauro della scuola elementare “C. Poerio”di via Pianell, 40 a Milano, un’ edificio del 1928 con chiare influenze Liberty, dove le è stato possibile approfondire ulteriormente l’ esperienza nel campo del restauro conservativo. Nel 2009 si occupa della direzione artistica degli interni del Teatro Piccolo Grassi a Milano un’esperienza interessante e una sfida professionale . Nel 2010 Inizia una nuova esperienza professionale la progettazione di elementi illuminotecnici e per “Valenti Illuminazioni” disegna “Slide” una lampada innovativa per le sue caratteristiche meccaniche Nel 2011 il progetto di “Starlette” lampada da terra per Khaos Nel 2012 la collezione di lampade in legno ecosostenibili “Origami” e “Totem” per Annibale Colombo e la Lampada Tu Tù per Colico Design Sempre nel 2012 una nuova esperienza professione ,la collaborazione con la rivista “Architettura e Design” Nel 2012 si concretizza la collaborazione con Riva 1920 con il progetto del tavolo “Traverso” Il suo impegno professionale tocca a 360° tutti i settori progettuali sia nel design che nell’edilizia dove grazie ad una creatività versatile è riuscita ad esprimere e dimostrare la sua maturità professionale con entusiasmo e determinazione. sicuramente non è stato facile dal punto di vista organizzativo gestire tutto questo ma la sua forza e passione hanno deterninato il raggiungimento dei suoi obiettivi che si evolvono costantemente.

www.giovanna-azzarello.com

Città: MILANO

Nazione: ITALIA

News

Realizzazioni

Design

  • TOTEM

    Il mobile Totem, disegnato da Giovanna Azzarello per Idistudio, ha un’immagine accattivante ma nello stesso tempo rassicurante e minimale. La sua forma asimmetrica riesce a dargli vari aspetti a seconda del punto di vista in cui si guarda, libero da schemi e dall’omologazione formale, mentre la...

  • POLIFEMO

    Disegnato da Giovanna Azzarello per Porada, Polifemo è un mobile minimale dal grande impatto visivo, polifunzionale. E’ una madia attrezzata all’interno in maniera tale che il fruitore può utilizzarla per assolvere a varie attività. Le ante sono caratterizzate da un motivo decorativo frontale che...

  • SNAP

    Disegnato da Giovanna Azzarello per Riva 1920, Snap è un tavolo dall’immagine accattivante ma allo stesso tempo rassicurante e minimale, libero da schemi e dall’omologazione formale e assume varie interpretazioni a seconda del punto di vista in cui si guarda. Le quattro gambe sono caratterizzate...

  • EXIT LINE

    Esposta in anteprima mondiale durante il Salone dl Mobile di Milano dell’aprile 2013, IN&OUT – Exit Line, disegnata dall’architetto Giovanna Azzarello per Colico Design, è una collezione che si distingue per lo stile minimale e ben rifinito. La linea è realizzata in legno teak di recupero,...

  • SLASH

    Concepito da Giovanna Azzarello per Colico Design, Slash è un prodotto dall’immagine accattivante ma nello stesso tempo rassicurante e minimale, la cui forma asimmetrica riesce a conferire vari aspetti a seconda del punto di vista in cui si guarda, libero da schemi e dall’omologazione formale. Le...

  • TAVOLO SCULTURA

    Ideato da Giovanna Azzarello per Annibale Colombo, il “Tavolo Scultura” interpreta la filosofia dell’azienda comasca, orientata ad una profonda sapienza artigianale e alla sostenibilità mediante un utilizzo consapevole delle materie prime. Il prodotto riporta un design organico, derivante...

  • TRAVERSO

    Prodotto da Giovanna Azzarello per Riva 1920 e presentato in occasione del Salone del Mobile 2013, Traverso è un tavolo con basamento ricavato tramite degli elementi in massello che si incastrano tra loro e un piano in massello di noce, ideato all’insegna della sostenibilità come tutti i prodotti...

Video correlati

  • Videointervista a Giovanna Azzarello

    Collezioni indoor e outdoor, sia per il settore residenziale che per gli ambienti destinati al contract: queste le caratteristiche dei prodotti disegnati dall’architetto Giovanna Azzarello per il Salone del Mobile 2013. La progettista ha collaborato con aziende come Colico, Riva 1920 e Annibale...

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on