Realizzazioni

1301 INN

1301 INN
Mantenendo la struttura di connessione tra la foresteria ed il palaghiaccio, l’intervento ha previsto la ristrutturazione del piano terreno del vecchio edificio e la costruzione di una struttura totalmente nuova ai piani soprastanti.
Il piano terreno esistente viene utilizzato come atrio di ingresso e per una serie di funzioni connesse con la gestione e i servizi dell'hotel, mentre il più basso dei due livelli interrati diviene fondazione dell'intero edificio: una volta riempito con le macerie prodotte dalla demolizione, trova nuovo uso come cassero per il getto delle strutture del basamento.
L’addizione sormonta le parti esistenti su una piattaforma rialzata di circa 5 m dal piano terra e sospesa dalla vecchia struttura grazie al sostegno dei vani scala e dei tripodi in calcestruzzo armato. Il volume aggiunto è pensato per rievocare l'aura delle vecchie strutture montane ma da queste si discosta, seguendo una nuova concezione tecnologica e strutturale, oltre che spaziale e ricettiva. Realizzato con struttura e rivestimenti esterni in legno di larice, è suddiviso in due ali rivolte una verso est, quindi verso la vallata di Barcis, l’altra verso sud -ovest e il centro di Piancavallo.
Tra le due ali si creano luoghi di aggregazione grazie ad un ampio spazio a tripla altezza: un luogo accogliente con un caminetto, divani e sedute. All'esterno, invece, è creata un'area pensata appositamente per l'accumulo della neve: grazie allo studio dei dettagli costruttivi e della forma delle falde le acque vengono convogliate verso il retro dell’edificio, dove grandi stalattiti arricchiscono l’ambiente di un effetto spettacolare.
La superficie del tetto e della facciata a nord-est, traforata da una serie di abbaini di dimensioni variabili, sono rivestite in ardesia. La scelta dei materiali ha seguito una logica tesa ad esaltare la differenza di questo nuovo volume rispetto agli interventi adiacenti: il legno di larice dà all’edificio un aspetto domestico e montano, mentre l’ardesia funge da "segno distintivo" dell’edificio in un paesaggio privo di identità, in cui gran parte dei manti di copertura, siano essi delle strutture sportive che degli edifici residenziali, sono risolti con guaine ardesiate o con lastre metalliche.

Città: PIANCAVALLO

Anno di realizzazione: 2012

Fotogallery

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on