Realizzazioni

HILTON FRANKFURT AIRPORT

HILTON FRANKFURT AIRPORT
Non poteva altro che essere improntato alla mobilità, con la sua configurazione volumetrica sospesa al di sopra della linea dei binari e la sua estensione longilinea, l’Hilton Frankfurt Airport Hotel, collocato secondo un andamento parallelo al grande aeroporto internazionale di Francoforte sul Meno. La struttura ricettiva è una sorta di grattacielo orizzontale, un ponte abitato che viene percorso e utilizzato dai viaggiatori in sosta che sopra il passaggio frenetico dei treni, destinati a smistare i passeggeri in arrivo e in partenza dall’hub, e a poca distanza dai boeing indirizzati alle varie destinazioni internazionali, possono riposarsi ben isolati dall’inquinamento acustico circostante o concludere i loro affari. E se l’involucro high-tech, fatto di scandole di acciaio alternate a lastre di vetro riflettente, declina con ogni minuzia la dinamica infrastrutturale pervasiva del contesto, l’interno consegna un spazio risultante da un equilibrio sottile tra la dimensione della velocità e la calma rassicurante di un ambiente domestico. Le cromie calde, la calibrata illuminazione degli ambienti, la dimensione fortemente tattile ricercata nei rivestimenti degli spazi comuni così come nelle camere e negli arredi sono alcune delle scelte su cui lo studio di progettazione incaricato ha posto particolare enfasi al fine di delineare e riprodurre quel già citato clima familiare nel quale si trovano accolti gli utenti. La fredda e cangiante lucentezza dell’alluminio della facciata si tramuta, all’interno delle 249 camere, in tessuti e carte da parati floreali, in palette fondate sulle sfumature del marrone, del sabbia e dell’oro, nelle preziose essenze del rovere, in cascate di cristalli Swarowsky che, contenendo il corpo illuminante, diffondono secondo una modalità caleidoscopica la luce. E anche negli spazi collettivi la preziosità della cromia aurea, il ritmo delle lampade di vetro color pastello poggiate a terra, la pensilina dalla forma plastica che segna la presenza della reception sono dispositivi atti ad introdurre l’ospite in un ambiente altro la cui immagine prevalente è quella di un hotel urbano,dove il carattere dinamico della città è progressivamente stemperato per transitare verso una privacy confortevole.
Di Beatrice Vegetti

Città: FRANCOFORTE SUL MENO

Anno di realizzazione: 2011

Progettista: JOI DESIGN

Fornitori qualificati: TEUCO GUZZINI

Fotogallery

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on