Realizzazioni

MAMA SHELTER MARSEILLE

MAMA SHELTER MARSEILLE
"Coppia che vince non si cambia", per riprendere un celebre detto: e così a Marsiglia, una cordata costituita dai medesimi investitori e dal medesimo architetto ha dato vita al secondo episodio di un’ospitalità low cost e fortemente design oriented. E con lo stesso nome di battesimo. Nella celebre città della costa meridionale francese il Mama Shelter, indirizzo boutique che tre anni fa aveva aperto i battenti nella Ville Lumière, prosegue la sua espansione grazie al team illuminato dei fratelli Trigano, di Cyril Aouizerate e del designer Philippe Starck. Non cambiano i protagonisti, non cambiano gli addendi che costituiscono l’insieme di questa meta sorprendente, non cambiano i destinatari dell’operazione e neppure i dettagli prevalenti dell’hotel: gli ingredienti della formula si ripetono. E tuttavia la reiterazione, per quanto segua con costanza un filo conduttore comune, non è del tutto letterale e si arricchisce piuttosto delle suggestioni del contesto: i colori del Mediterraneo invadono gli ambienti comuni, le stanze e costituiscono una continuità tra interno ed esterno. Il legame tra i due ambienti è poi suggellato dalla distribuzione di oggetti ironici e spiritosi con reminiscenze di carattere marino: un enorme polipo all’ingresso, salvagenti con motivi infantili appesi al di sopra del bancone del bar, un biliardino extra large fanno della struttura alberghiera un luogo apparentemente informale che usa il tema del gioco per creare dei veri e propri elementi decorativi, scelti con cura dal progettista di fama internazionale. Il Mama Shelter diventa così eccentrico e stravagante, ma anche fortemente attrattivo tanto per una clientela giovane che per famiglie con bambini. E’ questo il target al quale è dedicato il complesso, sono questi i clienti per i quali Philippe Starck definisce l’arredo delle stanze, tutte dotate di Imac 27’’con TV, radio internet e accesso gratuito alla rete wifi e ai film: 127, distribuite su sei livelli e suddivise tra Mama, Mama Luxe, Mama Deluxe, Mama Family e Mama Suite in base alla loro dimensione, che va dai 15 ai 45 mq. L’imperativo è divertirsi, scatenarsi e il Mama Shelter, come suggerisce lo stesso nome, diventa un "rifugio" spiritoso.
Di Beatrice Vegetti

Città: MARSIGLIA

Anno di realizzazione: 2012

Progettista: PHILIPPE STARCK

Fornitori qualificati: ARPER, FOSCARINI

Fotogallery

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on