Realizzazioni

PALAZZO DEI NOBILI A LUCCA

PALAZZO DEI NOBILI A LUCCA

Con la ristrutturazione del Palazzo dei Nobili a Lucca, realizzato su progetto dell'architetto Pellegrini, l'immobile, per anni una delle sedi della Banca d'Italia, ritorna all'originaria destinazione residenziale. Nell'ambito dell'intervento di recupero e valorizzazione delle caratteristiche storico-architettoniche dell'intero complesso, di grande fascino, si è ricavato un appartamento al piano sottotetto del Palazzo.
Dalla zona di ingresso ribassata, la visuale si apre direttamente nel grande spazio soggiorno/pranzo, a quota leggermente rialzata e in continuità visiva con la cucina, grazie ad una grande porta a pannelli in vetro, scorrevoli e ripiegabili, con struttura in alluminio finitura inox.
L'unitarietà dello spazio viene sottolineata dal pavimento uniforme in parquet di frassino dal colore chiaro e dalla scansione dell'interessante struttura del tetto a falde, verniciata nel colore bianco, peraltro completamente ricostruita secondo la tecnica tradizionale in legno e cotto e che costituisce un elemento essenziale nel progetto di interni: con la sua trama e i lunghi spioventi crea uno scenario suggestivo nei diversi locali della casa, ma è sopratutto nel living, che si impone in tutta la sua forza espressiva.
D'altra parte lo spazio appare rarefatto, per la scelta di raffinati elementi d'arredo, poche e suggestive presenze che sottolineano le aree funzionali, con particolari focus su alcuni specifici elementi. Una soluzione studiata per creare una vera e propria scenografia di interni: come la parete rivestita in mosaico nero e raffigurante il volto di Napoleone, sulla quale spicca il mega schermo tv, di fronte alla zona divani e al caminetto che si impone come presenza di un design raffinato ed elegante; oppure il mobile ad elementi curvilinei, componibili, a finitura lucida che, come un paravento scherma la zona pranzo, alla vista di chi entra in casa. Nello schema fin qui tratteggiato che vede quali protagonisti, pochi ma significativi pezzi di design firmati, una particolare valenza assume la luce, strumento ed elemento di un progetto teso a valorizzare zone e ambiti spaziali.
In asse con la porta di ingresso, lasciando l'open space soggiorno/pranzo da una parte e la cucina dall'altra, si apre il corridoio notte, illuminato da un sistema led RGB che sembrano accompagnare verso gli ambienti bagno e la camera da letto padronale, dove domina, sotto una falda spiovente del tetto, un letto di forte impatto. La zona matrimoniale risulta suddivisa in due parti da una grande cabina armadio. La purezza dello spazio e la rarefazione dell'arredo, nascondono un complesso sistema domotico di controllo integrato di tutte le funzioni della casa, da quelle audio-video HD all'illuminazione, al sistema di sicurezza antintrusione, gas e acqua, nonché la gestione dell'impianto di riscaldamento e condizionamento.
Una impostazione che porta il segno della modernità, dell'efficienza energetica e della sensibilità ai temi ambientali, tra strutture del passato recuperate nel loro valore architettonico ed elementi d'arredo d'avanguardia, ma già entrati nella storia del design.

Di Grazia Gamberoni

Città: LUCCA

Anno di realizzazione: 2013

Progettista: PIETRO CARLO PELLEGRINI

Fornitori qualificati: BISAZZA MOSAICO, ANTONIO LUPI DESIGN, PORRO, LUALDIPORTE, KARTELL, GESSI, FLOS, EDRA, DURAVIT ITALIA, CASSINA

Fotogallery

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on