Realizzazioni

SALONE ALDO COPPOLA

SALONE ALDO COPPOLA

Porta la firma di Anton Kobrinetz, titolare dello studio AK Design, l’interior design dello straordinario santuario di bellezza sul quale ha collaborato lo stesso Aldo Coppola Jr che ha voluto tradotto, in quel sogno vaporoso e lieve dello spazio di Corso Europa 7 di Milano, la storia del nome Coppola. I 1000 mq, ritmati da sette vetrine e distribuiti su più livelli, accecano con la lucentezza trasparente del Marmo di Carrara: setosa e brillante, la pavimentazione è un legame diretto con quelle caratteristiche che l’acclamato coiffeur voleva ottenere dalle capigliature che creava per dive e modelle, celebrità dello spettacolo e cantanti. La nuvola candida delle superfici si pennella poi dell’immancabile rosso che da sempre ha caratterizzato il logo con cui è conosciuto il brand: il rosso è infatti la cromia impiegata per il rivestimento dei divani in pelle di Marcel Wanders, per le superfici in mosaico di alcune stanze, per l’illuminazione LED con gamma RGB posizionata nel controsoffitto, per le poltrone destinate alla pedicure e alla manicure e per piccole porzioni intonacate. Si istituisce così un contrasto non fa che incrementare la sensazione di quell’astrazione onirica: l’immacolato manto orizzontale è interrotto dal rosso lacca e proietta l’utente in un set d’invenzione, in un racconto illusorio ma non per questo angosciante. L’equilibrio di forme e colori suggerisce piuttosto il benessere interiore dei clienti e del personale, pedine quasi celesti nel paradiso del “Kingdom of beauty” su cui pendono le altrettanto celestiali cupole luminose fornite da Catellani & Smith.
Piano terra e piano ammezzato sono riservati interamente al trattamento dei capelli: qui il bellissimo viso della modella Madalina Ghenea, testimonial storica dei calendari Aldo Coppola-L’Oreal e fotografata da Fabrizio Ferri e Oliviero Toscani, è ricreato sui divisori verticali grazie a piccole tessere in mosaico che danno vita ad una vera a propria opera d’arte. Il suo volto è il più noto, ma non il solo delineato nel tempio di Coppola, dove le pettinature immaginate dal maestro sono scolpite dalle piccole tessere in vetro di Trend Group, insieme a bouquet floreali e pattern cangianti. Le poltrone dove i clienti sono fatti accomodare sono quindi sormontate dalle grandi nebulose luminose PostKrisi di Catellani & Smith, che delimitano con grande efficacia ciascuna postazione.
Ma la bellezza dei capelli identifica solo uno dei trattamenti possibili nel “Kingdom of beauty”: al piano interrato si apre infatti un centro riservato a make up, a manicure e pedicure con una sezione esclusiva per i trattamenti spa, costituita da piccole suite private dotate di una seduta per la realizzazione di specifiche capigliature e di un lettino automatizzato dedicato al massaggio e alla depilazione. Anche all’interno di queste piccole unità, i già citati corpi illuminanti a sospensione realizzano un’atmosfera rarefatta e onirica, mentre il controsoffitto con illuminazione a LED pervade gli ambienti di sofisticate cromie.
L’archetipo di superiore appagamento e benessere raggiunge infine il suo picco nelle esclusive Presidential Suite: due incredibili stanze private dove il leitmotive sono la riservatezza, il lusso e il servizio personalizzato, con anche doccia e saune private, spogliatoio e bar. Per realizzare così il sogno più alto, quello di tracciare una location futuristica per un relax assoluto.

Città: MILANO

Anno di realizzazione: 2013

Progettista: AKDESIGN

Fornitori qualificati: TREND GROUP, CATELLANI & SMITH

Fotogallery

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on