Realizzazioni

SIDE Hotel 5 *ad Amburgo

SIDE Hotel 5 *ad Amburgo
Nel 2001, Matteo Thun, architetto, designer e accademico italiano, tre volte insignito del Compasso d'oro, ha progetto gli interni del SIDE Hotel, uno dei primi hotel di design europei con una spiccata cifra multi-sensoriale.
L'imponente atrio luminoso, fiore all'occhiello di questa realizzazione, è stato concepito in collaborazione con l’artista e light designer Robert Wilson. Il progetto ebbe un grande successo e diciassette anni dopo, il SIDE Hotel ha deciso di ridisegnare i suoi interni, al preciso scopo di garantire ai suoi ospiti il massimo livello d'accoglienza. La sfida consisteva nel rimettere mano all’esistente senza snaturarlo e garantendo durabilità estetica. 
Il Genius Loci è sempre il punto di partenza di ogni progetto: solo attraverso l’attenta lettura del luogo è possibile realizzare edifici che mantengano a lungo termine le proprie qualità estetiche, funzionali e di aggregazione e che di conseguenza risultino sostenibili, cioè longevi. In questo senso, è sempre importante interessarsi all’ambiente sul quale si va a intervenire. Il concept del progetto parte proprio dall’analisi del contesto: Amburgo è una città portuale, immagine che è stata declinata nello sviluppo del progetto attraverso i colori: ottanio, color ruggine, rivestimenti a maglie dorate. Nel rispetto dell’architettura di Jan Störmer, il lavoro di restyling si è concentrato in particolare nelle aree pubbliche: reception, bar, ristorante, spa, sky lounge, spazi che rappresentano un'eleganza dinamica e urbana. 
La hall è resa dinamica dall’uso dell’ottone, il banco check-in è rivestito in pelle, le sedute in broccato veneziano. e non è tutto: marmo verde, tessuti iridescenti blu-verdi e tende a maglie dorate per il bar e il ristorante. Le tonalità pastello per le camere superiori generano leggerezza: le camere deluxe ed executive trasmettono l'atmosfera accogliente di un'oasi urbana attraverso l'uso di toni naturali.

Città: AMBURGO

Anno di realizzazione: 2018

Progettista: MATTEO THUN & PARTNERS

Le riviste

suitegdamac

Follow us on