Realizzazioni

Sweet Liberty

Sweet Liberty
Dimostrando che un hotel può sbocciare dalle impostazioni più improbabili, l'Hotel Liberty ha appena aperto le sue porte agli ospiti dopo un ampio progetto di ristrutturazione di tre anni incentrato sull'ex carcere di Offenburg. Situato appena fuori dalle mura della città vecchia di Offenburg, l'Hotel Liberty è la base ideale da cui partire per esplorare la città storica, i rigogliosi vigneti della regione e la famosa Foresta Nera. Eppure, grazie al suo impegno per un design, un servizio e una gastronomia impeccabili, l'Hotel Liberty è destinato a diventare una destinazione a sé stante.
Le 38 camere e suite dell'Hotel Liberty sono distribuite in due edifici ottocenteschi e sono uniti da una moderna scatola di vetro. Originariamente concepito dall'architetto tedesco Heinrich Hübsch nel 1840 e completato nel 1845, la struttura funse da prigione per la città di Offenburg fino al 2009. Un programma di ristrutturazione completo tra il 2014 e il 2017 ha portato a un design alberghiero definito da ampi corridoi, materiali naturali e una parete di vetro alta 10 metri che offre una suggestiva giustapposizione alla severa facciata in arenaria rossa. La pietra originale gioca un ruolo fondamentale nell'estetica delle 38 camere e suite, che sono state create collegando diverse celle precedenti. Ulteriori riferimenti al passato dell'edificio, i muri spessi 1,2 metri sono stati lasciati intatti, e le vecchie porte delle celle sono state abilmente integrate nel layout contemporaneo.
La nuova estensione della scatola di vetro funge da gateway per i due componenti della struttura originale e ospita il ristorante, il salone, la galleria e una biblioteca che vanta oltre 3000 tomi. La sala conferenze e riunioni del secondo piano sembra galleggiare a mezz'aria e aggiunge un nuovo significato al "pensiero del cielo blu".
Lo studio di design Knoblauch è stato responsabile degli interni dell'hotel, che fondono artigianalità tradizionale con classici del design contemporaneo. Nelle camere, credenze di Dutchbone e pezzi di Fritz Hansen, HAY e Arflex si sposano con mobili fatti a mano e accessori di artigiani locali. La palette tonale di colori verdi si abbina al parquet in rovere scuro e ai soffitti a volta in mattoni rossi. Le opere raccolte a mano dai fratelli Originals e Christian Funk di Hotel Liberty abbelliscono le pareti, mettendo in mostra i talenti dell'artista Stefan Offenburg, residente a Offenburg. Le testiere in pelle nera contrastano con i letti bianchi come la neve, con biancheria intrecciata dell'azienda svizzera Schwob e materassi a forma di nuvola di Treca. Un ampio menù di cuscini assicura una notte di sonno perfetta per ogni ospite.
Perfettamente equipaggiato per un berretto da notte elegante, il minibar è alloggiato in un mobile laccato grigio-verde, su misura per ogni camera, e riempito con una selezione di liquori e vini locali. Il sapore locale si estende anche ai bagni, elegantemente arredati con docce e accessori della linea firmata Axor dell'azienda Hans Grohe di Schiltach. La maggior parte delle camere superior, così come tutte le junior suite e le suite, dispongono di vasca autoportante, molte con vista sul vicino parco. Il lusso di Bath viene dalla cortesia dei prodotti Quercus del marchio storico Penhaligon e degli asciugamani e degli accappatoi squisitamente morbidi, mentre l'anatroccolo Liberty aggiunge un tocco di fantasia

Le riviste

suitegdamac

Follow us on