Realizzazioni

UFFICI UNICREDIT "MAGAZZINI GENERALI"

UFFICI UNICREDIT "MAGAZZINI GENERALI"
Il nuovo complesso direzionale di Unicredit si trova all’interno degli ex Magazzini di Verona, negli edifici 23 e 24 ristrutturati su progetto di Mario Botta che ha curato la riqualificazione dell’intera area. 
All’interno, circa 800 postazioni di lavoro sono distribuite su tre piani e accolgono 900 dipendenti Unicredit coinvolti in un progetto di smart working. L’adozione di questa filosofia manageriale coinvolge anche la definizione degli spazi, il cui layout ha un impatto significativo sulle modalità di lavoro perché condiziona l’efficienza, l’efficacia, la flessibilità e il benessere delle persone.  
Il progetto supera il concetto di ufficio singolo, ma anche quello di open space, a favore di una diversificazione delle aree di lavoro, semiaperte o interamente chiuse, per cui sono stati disegnati appositi arredi principalmente in legno di betulla. 
Le tipologie di postazioni di lavoro sono quattro: “homebase”, “focus area”, “co-working area”, “office & meet”. Le persone non hanno più una scrivania fissa e sono libere di scegliere lo spazio più congeniale alla loro attività.  
La “homebase” è la postazione per il lavoro individuale, organizzata in tavoli con divisorio in vetro per sei postazioni, mentre le “focus area”, acusticamente isolate da finiture fonoassorbenti, sono dedicate ai lavori che richiedono raccoglimento e concentrazione. Gli spazi di “co-working”, invece, sono pensati per il lavoro di gruppo e organizzati intorno a grandi tavoli con tecnologia integrata che consente, a un massimo di cinque persone, di mettere in condivisione laptop ed elaborare documenti comuni. Infine, gli “office & meet” sono gli uffici chiusi assegnati ai dirigenti ma utilizzabili da tutti come sale riunioni in assenza del responsabile. 
Oltre a queste postazioni, ci sono aree comuni dedicate ad attività di collaborazione e condivisione e identificate come “comunication area” come le “meeting room”, in grado di ospitare fino a 10 persone, le “flexi room”, salette per mini-gruppi di lavoro di massimo 3 persone, e l’Agorà, un grande spazio chiuso, dotato di una lavagna digitale e di sedute informali, adatto per brainstorming e riunioni di condivisione di idee con i colleghi.  
Il sistema di arredi di questi ambienti segue un'attenta analisi dei nuovi metodi di lavoro e si allontana dalla soluzione di gruppi di scrivanie distribuite in open-space, spesso presente negli uffici di oggi. 
In collaborazione con Unifor è stato studiato un nuovo telaio in acciaio, composto da un sistema di moduli a tutta altezza, che crea la cornice per le diverse postazioni di lavoro. 
Il sistema consente di creare progetti "su misura" con scrivanie continue senza gambe di sostegno intermedie, che si differenziano dal formato standard 160x80 cm. La struttura portante è dotata di una serie di fori, tipo cremagliera, che permettono l’installazione di elementi diversi: scaffalature, schermi multimediali e pannelli acustici. Il telaio consente anche l'integrazione di bracci tecnologici, cablaggi e cavi delle luci, liberando la superficie del piano di lavoro. Gli uffici di Verona sono dotati di questo sistema modulare a vetri con sottili cornici in legno che rispecchiano uno stile sia industriale che naturale. Sul telaio possono essere montati e smontati diversi tipi di vetro stampato. Per le postazioni destinate ai lavori di concentrazione sono stati aggiunti pannelli acustici rivestiti in tessuto. 

Crediti fotografici: Studio aMDL

Città: VERONA

Status: Completed

Anno di realizzazione: 2016

Progettista: STUDIO AMDL

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on