Referenze

Hotel Ritz - Parigi

Hotel Ritz - Parigi

Azienda produttrice

Al numero 15 di place Vendôme rivive il mito di Chanel, Fitzgerald, Hemingway. È qui, che tra le splendide camere dell’hotel Ritz, si respira la storia, anche grazie alla mano di Tinosana, falegnameria di Almenno San Bartolomeo nota a livello internazionale per la realizzazione di arredi per alberghi e navi da crociera.

Era il 1965 quando Tinosana iniziava a lavorare al suo primo hotel: il Principe di Savoia di Milano, a cui sarebbe seguito l’elegante Excelsior di Venezia, prologo di un cammino che in oltre 50 anni di lavoro avrebbe portato Tinosana a realizzare gli arredi per alcuni degli hotel a 5* più importanti al mondo, molti dei quali proprio a Parigi, a partire dall’iconico hotel Ritz. Sotto la direzione dell’interior designer Thierry W. Despont, Tinosana ha firmato parte della ristrutturazione delle camere e delle suite, riportando la struttura del 1898 al suo antico splendore. L’hotel, anche grazie all’abilità della falegnameria bergamasca, ha conservato l’allure magico di ambienti sfarzosi e raffinati, abbracciando tutta la storia e la cultura della Ville Lumiere. Ma anche lungo la rive gauche della Senna c’è traccia di Tinosana. Nell’Hotel Lutetia, che un tempo ospitò Joyce, Matisse e Picasso, Tinosana ha ricreato soluzioni all’avanguardia e di alta qualità in circa 180 mt lineari di corridoi per ognuno dei 7 piani, sviluppando un prodotto innovativo in eucalipto termotrattato che, con le sue note scure unite alla lucidatura del pannello, unisce modernità e rispetto dei dettami dell’architettura francese e dello stile liberty, così come richiesto dal progetto dell’architetto Jean Michel Wilmotte. La magia continua raggiungendo l’hotel La Clef Champs-Èlysèes, un caratteristico edificio a 5 piani in stile Haussmann lungo Rue de Bassano dove Tinosana ha realizzando 70 camere e le aree comuni in stile parigino collaborando con l’architetto Jean Nouvel, restituendo all’albergo il suo caratteristico spirito romantico. Oltre a occuparsi di porte, specchiere e boiserie per arredi delle camere e dei corridoi, ha curato i rivestimenti in acciaio galvanizzato per ricreare un effetto ottone lucido, ha disegnato e progettato su misura maniglie e armadi e ha realizzato rivestimenti in legno placcato con una tonalità unica di grigio. Un’abilità che si esprime anche a due passi dal Louvre, al Fauchon l’Hôtel Paris, evoluzione dell’omonima gastronomia di Place de la Madeleine. Il boutique hotel regala un’esperienza unica in cui l’essenza dell’ospitalità a 5* incontra l’arte culinaria francese. Il design audace interpretato e sviluppato dall’azienda bergamasca nella realizzazione delle 54 stanze, tra camere e suite, si esprime in dettagli preziosi e decisi tocchi di colore che incorniciano viste mozzafiato su Parigi. Ottone brunito spazzolato, vetro, legno laccato, pelle e pietra si miscelano, mettendo in contrapposizione lucido e opaco, con il colore fucsia quale elemento caratterizzante e di rottura. E affacciandosi su place de La Concorde si ammira un’altra straordinaria creazione di Tinosana: l’Ecrin, la gemma nascosta dell’Hotel de Crillon 5*. Seguendo il progetto di ristrutturazione dell’hotel nel 2015, Tino Sana ha collaborato con Chahan Minassian, interior designer, antiquario e gallerista parigino, curando nei minimi dettagli il nuovo abito del rinomato ristorante dello chef stellato Christopher Hache. I suoi piatti, decisi ma delicati, trovano coronamento in un ambiente intimista e senza tempo, dallo stile contemporaneo, armonico e raffinato, in cui diverse tonalità di grigio antracite contrastano il candore della tavola, mentre specchi con effetto metallizzato alle pareti innescano un intrigante gioco di riflessi. E ogni assaggio diventa attimo d’infinito, mentre si conclude il viaggio nella meravigliosa Parigi di Tinosana, la falegnameria che ha saputo unire know how artigiano e innovazione tecnologica, diventando ambasciatrice del savoir faire italiano nel mondo.

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on