Report eventi

RHEX 2013: 53.115 visitatori professionali

RHEX 2013: 53.115 visitatori professionali
53.115 visitatori professionali, 7.000 business meeting con buyers internazionali, 357 giornalisti accreditati, grandi nomi della cucina stellata: da Davide Oldani a Massimo Bottura, da Sergio Mei a Marco Sacco e Andrea Aprea; dell’hospitality design come Simone Micheli ed Ettore Mocchetti, Massimo Roy e Maurizio Papiri;  del comparto alberghiero, con i delegati di EHMA e ADA; del mondo del vino come il sommelier Luca Gardini e del giornalismo(su tutti Enzo Vizzari e Davide Paolini), che hanno incontrato il pubblico e anticipato le tendenze del futuro.  Ecco, riassunta in pochi numeri, la prima edizione di RHEX, Rimini Horeca Expo, il nuovo evento incentrato sul comparto Hotellerie-Restaurant-Cafè (HoReCa), ideato da Rimini Fiera per esaltare le esperienze degli ex SIA Guest e Sapore, che si è chiuso ieri nei padiglioni fieristici riminesi. La manifestazione, svoltasi da sabato 23 a martedì 26 febbraio, ha ospitato chef, grossisti, food & beverage manager, barmen, albergatori, architetti, buyer e gestori di locali pubblici, che hanno espresso apprezzamento per il format, che unisce i comparti della ristorazione e dell’ospitalità. RHEX si connota e si differenzia come appuntamento internazionale capace di raccogliere in un solo contesto non solo prodotti, ma anche e soprattutto iniziative culturali: casi di successo, mostre con nuovi format, concorsi ed aggiornamenti professionali per tutte le categorie all’insegna di innovazione, soluzioni e  tendenze del mercato, offrendo dunque una formidabile vetrina per gli espositori dell’industria alberghiera, dell’ospitalità, della ristorazione e dell’intrattenimento. E poi, ancora, degustazioni, dibattiti, convegni, tavole rotonde, avvincenti talk show, memorabili eventi internazionali. Presentazioni di nuove professioni e nuove associazioni di categoria, studi di best practices nel mondo, nuovi progetti commerciali, importanti protocolli per la sostenibilità alberghiera.  Il business internazionale si è affermato grazie alla presenza di centinaia di buyer stranieri, provenienti da Australia, Arabia Saudita, Bielorussia, Bosnia, Bulgaria, Cina, Croazia, Emirati Arabi, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Lettonia, Lussemburgo, Marocco, Qatar, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Tunisia, Turchia, Ucraina e Ungheria con manager di primo livello (basti citare per il settore contract il responsabile acquisti dell’Hotel Ritz Carlton di Doha – Qatar, per il settore food il rappresentante della cinese Goodwell China Marketing Service Co. e per il settore vino l’esponente della Brasile Italian Wine Selection), attirati dalla manifestazione che ha messo in mostra il meglio dei comparti del fuori casa, dell’hospitality design come del food & beverage, con vere e proprie eccellenze del Made in Italy.

Newsletter

Trattamento dei dati personali ai sensi della legge vigente sulla privacy (art. 4 D.Lgs. 196/03)

Le riviste

suitegdamac

Riflessi at Design Week 2017

Milano Design Week 2017

Follow us on