News

Massimo Iosa Ghini. From Memphis to Miami

published on: 29 novembre 2016
Massimo Iosa Ghini. From Memphis to Miami
MASSIMO IOSA GHINI. FROM MEMPHIS TO MIAMI.
Alla Fondazione YoungArts di Miami in mostra il lavoro dell’architetto per Brickell Flatiron e alcuni suoi pezzi iconici provenienti da collezioni private.

Il 30 novembre l’elite del design si ritrova alla YoungArts Jewel Box in occasione di ‘Memphis to Miami’, la mostra flash che presenta il lavoro e il pensiero dell’architetto e designer italiano Massimo Iosa Ghini. 
Per la mostra temporanea si è attivata la collaborazione di Brickell Flatiron con la National YoungArts Foundation e con grandi marchi del design italiano quali Barausse, Casalgrande Padana, Milldue, Margraf, Oikos, Platform, Snaidero e Zucchetti.Kos. 

Massimo Iosa Ghini è protagonista della scena del design italiano dagli anni ’80, riconosciuto per la sua visionaria capacità di commistione fra discipline, forme e dimensioni e di superamento dei confini tra arte, design e architettura. Dall’avanguardia di Memphis e del Bolidismo a oggi, la mostra monografica espone le opere più iconiche. All’interno della Jewel Box della YoungArts Foundation, i noti progetti per brand come Ferrari e Bertrand faranno da sfondo dinamico a più rari pezzi prodotti in edizione limitata: la seduta Otello per Memphis (1986), la chaise longue Futuro per Moroso (1987), la lampada Faro (1988), la sedia Juliette per Memphis (1987) e le Caraffa Tamara, Aletta e Morandina per Memphis (2014) arriveranno a Miami il 30 novembre da collezioni private per l’evento di una notte ad Art Basel Miami Beach 2016. 

“Per oltre 30 anni, come architetto e designer, ho esplorato il movimento dinamico e ho cercato ispirazione nel futuro. La mostra temporanea, ‘From Memphis to Miami’, cattura questa idea di movimento, che è parte integrante della mia carriera, e offre una nuova prospettiva sul mio lavoro. Siamo onorati di essere a Miami e di mettere in mostra il design italiano in questa particolare occasione insieme a Brickell Flatiron”, afferma Massimo Iosa Ghini. 
Secondo Ugo Colombo, Presidente di CMC Group, “Massimo Iosa Ghini incarna l’eleganza, la raffinatezza e l’artigianalità che tutto il mondo riconosce al design italiano. Siamo entusiasti di presentare ad Art Basel questa mostra di icone del design italiano insieme al progetto per Brickell Flatiron, il primo intervento residenziale di lusso di Massimo Iosa Ghini in Nord America." Nella stessa occasione infatti sarà presentata in anteprima per gli Stati Uniti anche una selezione di schizzi, disegni, prodotti e visual realizzati per il progetto della torre Brickell Flatiron.

Per saperne di più su: IOSA GHINI ASSOCIATI

Le riviste

Follow us on