News

A Cersaie consegnati gli ADI Ceramics & Bathroom Design Award

published on: 30 settembre 2022
A Cersaie consegnati gli ADI Ceramics & Bathroom Design Award

Sono stati assegnati a Cersaie, presso Archincontract Galleria 21/22, i premi della 8ª edizione dell’ADI Ceramics & Bathroom Design Award, pensato per valorizzare i prodotti italiani più innovativi dei comparti della ceramica e dell’arredobagno.. Valentina Downey presidente ADI Delegazione Emilia-Romagna ha sottolineato il ruolo primario di ADI che promuove la cultura del progetto all’interno delle aziende italiane in collaborazione con la fiera. I prodotti individuati dalla commissionie entreranno a far parte di una preselezione per l’edizione 2022 di ADI Design Index, l’annuario che raccoglie il miglior design italiano di ogni categoria merceologica, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI in vista della prossima edizione del Compasso d’Oro ADI, il più celebre riconoscimento del design italiano. 

 

Ha aperto la premiazione il Sottosegretario On. Stefano Di Manlio sottolineando l’importanza di questo riconoscimento che parla di italianità. “Riusciamo ad essere ancora competitivi e in grado di unire la bellezza con l’efficienza e l’efficacia. Un premio dove la produzione esprime la faccia migliore del design”.

  

Il vice presidente di Confindustria Ceramica Filippo Manuzzi ha ricordato l’importanza di rinnovare la collaborazione tra Cersaie e ADI che dura da 8 anni per i migliori prodotti e da 3 per i migliori stand. “Il prestigio di questi riconoscimenti rappresenta un ricco paniere per chi investe in ricerca e innovazione con l’ambizione di essere inseriti nella lista del Compasso D’Oro, importante riconoscimento a livello mondiale”.

 

Per quanto riguarda l’ADI Ceramics & Bathroom Design Award, una commissione di esperti, formata da Silvia Stanzani (designer), Oscar G. Colli (co-fondatore della rivista Il Bagno oggi e domani) Patrizia Scarzella (architetto e giornalista) e Valentina Downey (presidente ADI Delegazione Emilia-Romagna), ha analizzato durante i primi giorni di fiera i prodotti esposti e selezionato quelli che sono in grado di coniugare al meglio innovazione ed eccellenza progettuale, sia nel settore rivestimenti in ceramica che nel settore arredobagno. 

Per la ceramica sono risultati vincitori: Mirage con il prodotto Reflet e la collaborazione di Andrea Boschetti (un prodotto di grande qualità decorativa con molteplici effetti specchianti che rimandano a una antica tradizione settecentesca. Ottenuto da una serie di lavorazioni complesse utilizzando le competenze del territorio), Ceramica Bardelli con Cromia – VOLUME e Design di storagemilano (un elemento di forte identità visiva in 4 moduli con marcati segni di alto e basso rilievo che creano effetti volumetrici dinamici dei rivestimenti a parete. Realizzato in una gamma cromatica di grande impatto) e Gigacer con la collezione Terra Design Laboratorio Gigacer (un innovativo effetto materico ispirato alle terre. La collezione è declinata in una sofisticata gamma di colori naturali). Menzione speciale a Cotto D’Este con Pura Design R&D dell’azienda (riconoscimento per la profondità di gamma della serie ottenuta attraverso un perfetto coordinamento delle diverse tecnologie produttive per ottenere una collezione omogenea di supporti, formati e spessori integrabili tra loro). 

 

Per la categoria arredobagno, hanno vinto Alpi con Groove e Design di Odo Fioravanti (un premio al concetto di funzionamento del soffione doccia che crea una collezione di forme per molteplici variazioni stiliste) e Bertocci con Guccio e Design Roberto Ranzi (una collezione di accessori che recupera l’alto artigianato di un brand storico fiorentino, riutilizzando un materiale iconico il bambù attraverso gli scarti di produzione. Trasformando il concetto di complemento di arredo in accessorio di moda). 

Le riviste

Follow us on