News

Agrisuite: la nuova ospitalità

published on: 14 gennaio 2021
Agrisuite: la nuova ospitalità
Nel cuore del Piemonte, immerso nei vasti vigneti collinari che avvolgono il territorio delle Langhe, si trova l’Agrisuite Il Cedro, un nuovo concetto di agriturismo con suites. 

La struttura, che sorge nell’antica Tenuta Monfalletto della famiglia Cordero di Montezemolo, è dotata di quattro alloggi indipendenti e una piscina esterna. Lo stile moderno degli spazi interni contrastano chiaramente con l’architettura esterna del rustico, che ha mantenuto un linguaggio appropriato al luogo e alle tradizionali origini agricole del passato: la struttura, classica, è costituita da un monoblocco principale, la guest house, e un edificio secondario, sviluppati su due piani, dotati di numerose finestre, vetrate e archi a sesto ribassato, elementi tipici dei casolari di campagna. Il progetto è stato curato dall’arch. Lara Spano dello studio Ideawork1981, che ha optato per una palette dai colori neutri che si mimetizzassero con l’ambiente, scegliendo materiali naturali come il legno delle travi a vista del sottotetto e delle pedane della piscina e la pietra per i pilastri angolari dell’edificio. Vetro e linee geometriche che ricreano rigorose forme si integrano perfettamente mantenendo i propri tratti distintivi. L’architettura del paesaggio a cura di Pierpaolo Tagliola, agronomo e architetto paesaggista, ha interessato le aree private e comuni a ridosso della corte e quelle limitrofe. Nella parte superiore uno spazio poco connotato è stato trasformato in una grande corte dell'accoglienza, dove ogni stanza può godere del suo giardino privato e tutti possono ritrovarsi negli spazi comuni della piazzetta. Nella parte inferiore altri due piccoli e preziosi giardini sono a disposizione delle suite del piano terreno. Grande risalto viene dato alla piscina che dialoga apertamente con il paesaggio collinare circostante. Il verde s’intreccia volutamente con antichi oggetti di richiamo all’ambiente di campagna tramite il recupero di vecchie porte e finestre, inserite giocosamente nelle siepi di carpino.

Fotogallery

Le riviste

Follow us on