Eventi

Architetti in Flou

published on: 1 luglio 2015
Architetti in Flou
Flou è stata fondata nel 1978 da Rosario Messina con l’obiettivo specifico di produrre letti e accessori per il “buon dormire”. L’obiettivo raggiunto in breve tempo le ha permesso di occupare la posizione di leader dello specifico settore. Da allora ha continuato a progredire e svilupparsi, pur mantenendo la specializzazione in quella “cultura del dormire” che l’ha portata alla notorietà internazionale. 
Negli ultimi cinque o sei anni Flou ha tuttavia mostrato una propensione al desiderio di spostare il baricentro del proprio core business, introducendo una serie di modifiche evolutive che hanno contribuito in modo significativo ad un ”cambiamento di pelle”. Già nel 2009 la proposta letto (oltre cinquanta modelli in tessuto, legno, cuoio, pelle ecc) è stata ampliata all’intera camera, completandola con una vasta gamma di armadi e complementi. Del 2013 è la nascita di Natevo, l’innovativo brand che produce mobili e complementi al cui interno sono incorporate luci a led in grado di illuminare autonomamente l’ambiente in cui gli arredi vengono collocati. Dello stesso anno è l’implementazione della gamma “accessori tecnici”, con nuovi straordinari materassi capaci di garantire prestazioni uniche ed esclusive. Infine, nel 2014, la scelta di trasferire alla zona giorno i sistemi produttivi impiegati nella fabbricazione di letti e materassi: da qui la nascita di divani, poltrone, poltroncine e complementi in grado di offrire un comfort e un benessere di livello superiore sia al living che ad ogni altro ambiente della casa. 
La graduale e progressiva trasformazione si deve alla volontà di Massimiliano, Cristiana e Manuela Messina che, dopo la scomparsa del padre, hanno rispettivamente assunto i ruoli di Presidente, Responsabile Trade Marketing e Responsabile Centro Ricerche e Sviluppo. L’esigenza di far conoscere “la nuova pelle Flou” li ha portati ad intensificare i rapporti con i Rivenditori, partner privilegiati dell’azienda da sempre, che stanno riscontrando direttamente il successo di vendita dei nuovi prodotti. 
Si trattava di estendere i concetti anche alla comunità degli architetti, quindi il passo successivo è stato quello di organizzare degli incontri periodici presso l’azienda. Il più recente, svoltosi nella sede di Meda in giugno, ha visto la partecipazione di un rilevante numero di architetti. L’esclusività risiede nel fatto che i professionisti che vi partecipano godono di un notevole valore aggiunto: le sessioni valgono infatti come “crediti formativi” a livello nazionale. 
Gli argomenti trattati dai fratelli Messina riguardano temi diversi e complementari. Per Flou si incentrano sul benessere e sulle innovazioni nei materassi e dispositivi medici prodotti in azienda, per poi estendersi alla zona giorno attraverso l’illustrazione delle caratteristiche degli imbottiti che al design uniscono il comfort tipico del know how Flou. 
Per Natevo si parte dal presupposto che ha portato alla sua fondazione per arrivare al concetto innovativo del brand: notevoli risparmi in tema di lavori strutturali sia per le nuove costruzioni che ristrutturazioni, abitazioni in centri storici e case in affitto, ecc. Innovazioni che hanno meritato a Natevo di essere considerata un’interessante “case history” da ben sette Università e Scuole di Design in Italia e all’estero. 
Gli incontri si concludono con la minuziosa visita ai reparti produttivi e allo showroom interno dove è presente l’intera collezione, incluse le novità presentate al Salone del Mobile 2015 da Flou e Natevo.

Fotogallery

Le riviste

Follow us on