Eventi

CIFM/interzumguangzhou punta sulla "flessibilità"

published on: 14 settembre 2017
CIFM/interzumguangzhou punta sulla "flessibilità"

La quattordicesima edizione di CIFM/interzumguangzhou si terrà dal 28 al 31 marzo 2018 e costituirà ancora una volta un’esaustiva vetrina di tecnologie, forniture, semilavorati e componenti per la produzione del mobile. Tra le novità del prossimo anno un’area totalmente dedicata alla personalizzazione del mobile. La sfida che produttori di mobili e arredi si trovano ad affrontare è il produrre soluzioni esteticamente valide, che possano essere vendute a prezzi competitivi e che – al contempo – rispondano ai sogni e alle aspettative di ogni consumatore finale. Da anni, oramai, si parla di personalizzazione, di “customizzazione”, di flessibilità dei processi produttivi”, equazioni di non sempre facile soluzione. Ma, fortunatamente, oggi esistono tecnologie che permettono di risolvere il problema e di poter parlare di “mass-customization”, di una “personalizzazione di massa” che permetta a ciascuno di avere il mobile che vuole sia dal punto di vista estetico che delle funzioni che sarà chiamato a svolgere. Un messaggio che è stato ovviamente recepito da CIFM/interzumguangzhou, la cui prossima edizione si terrà negli spazi del China Import and Export Fair (PazhouComplex) di Guangzhou. Una edizione che avrà una importante novità legata proprio ai temi accennati. 

Nel 2018, infatti, prenderà il via una nuova “area tematica” dedicata alla “produzione personalizzata” di mobile. Una domanda che in Cina si è fatta sempre più forte non solo per la normale evoluzione delle dinamiche dei mercati, ma anche e soprattutto per una domanda dei consumatori finali sempre più attenta e desiderosa di avere soluzioni “ad hoc”. Sempre più evidente, infatti, l’affermazione di una nuova categoria di proprietari di casa che cercano prodotti unici, mobili e complementi “su misura” per il loro gusto, capaci di soddisfare esigenze estetiche sempre più mature ma anche e soprattutto capaci di creare valore aggiunto alle abitazione in un mercato immobiliare che vede una crescita costante dei prezzi nelle città cinesi. Al tempo stesso voglia di design, di bellezza ma anche di rendere più flessibile l’utilizzo della propria casa, attraverso pezzi su misura che permettano di coniugare lo spazio a disposizione con le necessità del vivere domestico. Mobili “multifunzionali”, dunque, un mercato che gli analisti avrà un ritmo di crescita di oltre il 18 per cento ogni dodici mesi, per un mercato dal valore complessivo che supererebbe i 160 miliardi di yuan. Inutile sottolineare quanto questo trend attiri l’attenzione dei produttori di mobile e, di conseguenza, la loro domanda di tecnologie e forniture, chiamati a rispondere con soluzioni flessibili per produrre lotti contenuti in tempi brevissimi, riducendo notevolmente i tempi dall’ordine alla consegna. La nuova “Furniture Customization zone” rappresenterà per il mercato cinese una occasione per comprendere come i migliori produttori di tecnologie e componenti di tutto il mondo rispondano a questa esigenza, peraltro da tempo nota in Europa e in altere aree del mondo e ora di grande attualità anche in Cina.

Fotogallery

Le riviste

Follow us on