Eventi

Damast compie 20 anni

published on: 16 novembre 2020
Damast compie 20 anni
 Amore e passione: due termini ricorrenti nelle parole di Concetta Mastrolia che rappresentano gli ingredienti fondamentali dei primi 20 anni di Damast, componenti che ne hanno determinato la nascita, la crescita, il successo.  Soffioni e saliscendi; pannelli a muro e colonne doccia; doccette a mano e shut-off…Damast da 20 anni propone al mercato prodotti innovativi "a misura di persona", senza dimenticare l’attenzione per l’ambiente ed il risparmio idrico.

Presso lo spazio Metroquality di Via Solferino 24 a Milano, Damast ha scelto di festeggiare i 20 anni di fondazione con il suo manifesto, OZIO CREATIVO, un catalogo-manifesto che vede la luce per celebrare i prodotti-icona che hanno caratterizzato la storia dell’azienda. 
Il Responsabile Marketing Giuseppe Reale lo presenta “Siamo giovani – è vero - ma con la voglia di aggredire il mercato ed il nostro nuovo progetto editoriale Ozio Creativo è espressione e summa della nostra proposta di docce, ma anche punto di partenza per guardare al futuro da protagonisti della #doccetteria. Perché questo nome? Nella sua interpretazione positiva l’ozio è, fin dai tempi di greci e romani, il momento in cui fermarsi senza essere completamente bloccati: il corpo – forse – non si muove ma l’intelletto è attivo, viaggia e produce arte, musica, letteratura. Proprio dal desiderio di non fermarsi e di continuare a mettersi in gioco creando nasce, quindi, anche la volontà di mettere l’arte al centro del nostro evento, abbinando a cinque diverse forme artistiche altrettanti prodotti.” 
E’ stata scelta la MUSICA, ed è stata abbinata al Kit Doccia Elegance in oro rosa, la finitura più glamour del momento. La musica è composizione di note con le quali si genera l’armonia foriera di emozioni, così come le docce di Damast sono capaci di trasmettere sensazioni ed emozioni ogni volta differenti, grazie alla possibilità di customizzazione in vari colori e combinazioni. 
Segue la LETTERATURA che è stata abbinata a Concept One e Concept Two, prodotti con i quali Damast ha riscritto l’asta saliscendi della doccia, spogliandola di tutto e avvicinandola al muro il più possibile: una linea minimalista, essenziale, pulita ed elegante, completamente nuova e differente dagli altri saliscendi presenti sul mercato. 
La colonna doccia da esterno Eva è stata associata invece alla SCULTURA. Il fascino imponente della forma e del materiale - acciaio inossidabile satinato o lucido - ed alle opere di The Bounty Kill Art, artisti particolarmente sensibili al tema dell’inquinamento e dello spreco, di cui l’azienda si fa paladina proprio con l’acciaio, materiale ecologico, resistente e praticamente eterno.  
Per quanto riguarda la FOTOGRAFIA e ARTI VISIVE l’associazione è stata con lo stile delle opere dell’artista-fotografo Maurizio Galimberti – 9 pezzi che interpretano il mondo della doccetteria – di matrice futurista. Quale prodotto più adatto da abbinare se non Chronos, concetto futurista del pannello doccia, che è stato spogliato dalla rubinetteria per trasformarsi in visore digitale? Dalle linee eleganti, Chronos è un pannello doccia che si può definire severo: grazie alla sua tecnologia ci permette di governare l’acqua con un touch, perché possono essere impostati tipologia di getto, temperatura e durata della doccia, che evitano anche inutili sprechi d’acqua.  
Infine la PITTURA, abbinata alla colonna doccia Marlena, raffinata nella sua versione nera satinata. I colori sono da sempre molto importanti per tutte le docce di Damast perché sono al servizio dei prodotti e li rendono speciali, adattabili a qualsiasi esigenza e qualsiasi stile. 
Cinque tappe, cinque arti, cinque prodotti-simbolo che riassumono il percorso e tracciano l’identità dell’azienda. 

Fotogallery

Le riviste

Follow us on