News

Grand Hôtel-Dieu a Lione riapre a dicembre 2017

published on: 19 maggio 2016
Grand Hôtel-Dieu a Lione riapre a dicembre 2017
A dicembre 2017 il Grand Hôtel-Dieu riaprirà le sue porte, i suoi cortili e giardini a cittadini e turisti. All'interno di questo monumento emblematico della città di Lione, situato nel cuore della Presqu’île, sorgeranno negozi, uffici, appartamenti e un hotel.
Una reinterpretazione ambiziosa e brillante di questo monumento dall’identità forte e singolare, che diventerà il principale motore di attrazione urbana, economica e sociale della metropoli lionese. 
Il Grand Hôtel-Dieu ospiterà giorno dopo giorno una nuova art de vivre, diventando un luogo precursore di tendenze urbane, in cui nasceranno nuovi stili di vita contemporanei.

Conosciuto in tutta Europa e idealmente situato tra le acque del fiume Rodano e l'animata Place Bellecour, questo antico ospedale con annesso un ospizio e un reparto maternità, ha chiuso le porte nel 2010. Grazie alle moderne tecniche mediche utilizzate, è sempre stato un luogo rivolto al futuro, simbolo di nascita e di vita. Ancora oggi, l’ospitalità e l’innovazione sono alla base della nuova identità di questo monumento.
Il progetto di riconversione di questo ex ospedale è opera di
Eiffage Immobilier ed è stato ideato dagli architetti Albert Constantin e Didier Repellin, con il supporto della Città di Lione. L’11 giugno 2015 Crédit Agricole Assurances ha acquistato la quasi totalità dell’area, certo del successo dell'ambizioso progetto di riconversione di questo monumento eccezionale, patrimonio della stupenda città di Lione. 
Tutti coloro che hanno partecipato al progetto desideravano mettere in valore l'architettura dell'Hôtel-Dieu, fonte di ispirazione per tutta l'Europa, rendendo omaggio alla modernità delle sue ricerche in ambito-medico sociale e alla sua anima cara ai lionesi. Si tratta della più vasta iniziativa privata di restauro di un monumento storico mai realizzata in Francia.

Vivere, passeggiare, ristorarsi, divertirsi, lavorare, viaggiare, incontrarsi, riposarsi, imparare e scoprire... Al termine di 43 mesi di lavori, tutto ciò sarà possibile in questo nuovo ecosistema posto nel cuore della città, cornice di una nuova modernità. Al piano terra degli edifici e attorno ai cortili e ai giardini sorgeranno una cinquantina di attività tra negozi e ristoranti, per animare la struttura. Ai piani elevati gli edifici ospiteranno uffici e, sul lato del Rodano, si affaccerà un hotel Intercontinental Resort a 5 stelle, nonché un centro congressi, alcuni appartamenti e la Città Internazionale della Gastronomia. I suoi diversi usi prolungheranno il percorso urbano conferendogli un tono decisamente moderno: poliedrico, multi-sensoriale, sostenibile, ecologico.

Il Grand Hôtel-Dieu fungerà da laboratorio per nuovi modelli di consumo e produzione. Per i professionisti costituirà un ambiente di lavoro piacevole, un connubio perfetto di equilibrio e intelligenza, ispirato al know-how e alla passione per il lavoro che contraddistinguevano le donne e gli uomini che hanno lavorato in questi luoghi, siano essi personaggi illustri o perfetti sconosciuti. Queste strutture reinventeranno un luogo emblematico, valorizzando gli spazi e coniugando sicurezza, comfort, esclusività dell’offerta e vicinanza al centro città. Un luogo simbolo di un’umanità urbana in un’atmosfera che invita il visitatore ad appropriarsi degli spazi.

Photo credits: Asylum 

Fotogallery

Le riviste

Follow us on