Eventi

Guiltlessplastic, un progetto di Rossana Orlandi al Fuorisalone 2019

published on: 8 marzo 2019
Guiltlessplastic, un progetto di Rossana Orlandi al Fuorisalone 2019
Oggi la plastica è descritta come il male del mondo e tutti, proprio tutti, stanno chiedendo a gran voce che si intervenga, che ci si mobiliti, per evitare un disastro annunciato. Guiltlessplastic si rivolge al mondo del design per immaginare un nuovo modello di sviluppo nel quale la plastica torni a essere una risorsa e non più una minaccia per l’ambiente. 

Se la plastica è diventata una minaccia per l’ecosistema, lo si deve al suo cattivo uso e a una cultura dei consumi costruita su una visione dei bisogni dell’uomo ormai insostenibile. 
"Nel novembre 2017 ero in spiaggia in Sardegna e guardavo la quantità di plastica coloratissima portata dal mare. Da qui l’idea: la missione di coinvolgere il mondo del design per dare alla plastica una nuova vita, valorizzando le sue immense possibilità di trasformazione" spiega la gallerista Rossana Orlandi, ideatrice del progetto. 
Tutto è iniziato durante il Fuorisalone 2018 con "Senso di Colpa" (Guilty Feeling), una maratona di interventi  - sedici gli invitati - moderata dalla giornalista e scrittrice Cristina Gabetti, per lanciare un messaggio forte ed efficace: dobbiamo cambiare le nostre abitudini, progettare e consumare in maniera più consapevole
Dalla denuncia all’azione, nel 2019 l'iniziativa si evolve in Guiltlessplastic (la plastica senza colpa) e in Ro Plastic Prize, un premio internazionale e intergenerazionale che vedrà l’exhibit dei migliori progetti e lavori, pensati e realizzati con un consapevole riutilizzo della plastica riciclata riciclabile. Il Ro Plastic Prize è un concorso che desidera riunire la comunità del design nella sfida contro l'inquinamento causato dalla plastica per trovare soluzioni per il futuro. Una giuria internazionale di professionisti ed esperti decreterà i vincitori delle quattro categorie, ai quali andrà un premio di 10.000 € ciascuno. 

Oltre al Premio, sempre per enfatizzare le possibilità della plastica riciclata, in collaborazione con il Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, vi sarà anche la mostra Re-Plastic Masters
Artisti, designer e architetti di fama mondiale esporranno pezzi unici e inediti in plastica riciclata che saranno poi battuti all’asta a Londra. Una parte del ricavato sarà devoluta in borse di studio. 
Nella tavola rotonda, che si terrà durante il Fuorisalone, saranno coinvolti i maggiori rappresentanti di organizzazioni internazionali, aziende, ricercatori ed esperti sensibili all’argomento, per un dibattito volto a dimostrare quanto la plastica e i suoi derivati siano indispensabili in diversi settori e che l’abuso dell’usa e getta e l’uso inconsapevole sono il vero problema.

Appuntamento al Fuorisalone di Milano
Galleria Rossana Orlandi
dall'8 al 14 aprile 2019

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on