Eventi

Hospitality Digital Space

published on: 26 febbraio 2021
Hospitality Digital Space
Numerose opportunità di business e contenuti di qualità nei quattro giorni di evento sulla piattaforma digitale. Hospitality si conferma un hub di riferimento per l’Ho.Re.Ca., con oltre 100.000 visualizzazioni e più di 3.000 operatori iscritti provenienti da tutta Italia. Grande attenzione anche da parte delle Istituzioni con la presenza del Sottosegretario del MiBACT Lorenza Bonaccorsi, del Presidente di ENIT Giorgio Palmucci e dell’Onorevole Maria Chiara Gadda.
 
 “Abbiamo creato un vero e proprio hub virtuale, per condividere idee ed esperienze proiettandoci insieme ai professionisti dell’ospitalità nel futuro di un settore che fino al 2020 valeva il 13% del PIL nazionale, rappresentando un traino indispensabile per l’economia del nostro Paese.  Ringraziamo tutti i partecipanti che hanno scelto Hospitality Digital Space come punto di riferimento per il mondo Ho.re.ca, dando vita a un laboratorio di idee e tendenze che ha puntato sulla qualità dei contenuti e dei messaggi per offrire strumenti concreti utili a reinventarsi e affrontare le sfide del futuro”, ha commentato Roberto Pellegrini, Presidente di Riva del Garda Fierecongressi. Oltre 120 testimonial e opinion leader del settore dell’accoglienza hanno contribuito al successo dei quattro giorni di dirette streaming, alternandosi nelle due stanze virtuali, il Live Space e l’Academy Lab, approfondendo tematiche di attualità dal food al beverage, al design alla tecnologia, per riadattare i propri modelli di business alle esigenze di una nuova normalità, non solo diversa ma migliore.
Alessandra Albarelli, Direttrice Generale di Riva del Garda Fierecongressi, che ha moderato diversi appuntamenti dal palco del Live Space, ha sottolineato come da questa speciale edizione sia emerso che “l’essere umano sarà il fulcro dell’ospitalità del futuro, inteso sia come operatore professionale che deve saper affrontare il mercato, che come cliente, al centro di un concetto di benessere che tocca sostenibilità, accoglienza e territorio”. Evoluzione tecnologica e accelerazione nell’adozione del digitale, ma anche una nuova fruizione degli spazi e una nuova tipologia di consumatore. “I nostri relatori hanno evidenziato come l’insieme di queste forze porti con sé un cambio di mindset – ha aggiunto Giovanna Voltolini, Exhibition Manager di Hospitality-Il Salone dell’Accoglienza. – A Hospitality Digital Space si è tracciato il futuro del comparto che vede un’attenzione sempre maggiore verso una visione olistica dell’offerta turistica, capace di mettere a sistema una molteplicità di elementi quali stile di un territorio, cura dell’ospite, cultura del cibo, design consapevole a favore di uno stretto rapporto tra spazio fisico e benessere”. Come ha evidenziato anche uno dei relatori di Hospitality Digital Space, Alberto Mattiello, esperto di innovazione tecnologica e di business, “questo ultimo anno ci ha resi tutti un po’ delle startup”. Nell’ospitalità e nella ristorazione del futuro si vedranno gli esiti di questa necessaria spinta innovativa, con spazi, pacchetti e utenti differenti. Per soddisfare quindi le nuove e mutate aspettative dei consumatori, quando si potrà nuovamente viaggiare non basterà essere efficienti, ma occorrerà costruire nuovi modelli di esperienze, come per esempio un’offerta dedicata allo smart working.

Per saperne di più su: RIVA DEL GARDA - FIERECONGRESSI

Fotogallery

Le riviste

Follow us on