Eventi

La Triennale di Milano cambia, nuova identità visiva e sito rinnovato

published on: 25 febbraio 2019
La Triennale di Milano cambia, nuova identità visiva e sito rinnovato
Stefano Boeri, presidente della Triennale di Milano, ha presentato a metà febbraio la nuova identità dell’istituzione milanese, affidata allo studio NORM per gli aspetti estetici e ad Accurat per il sito web. La Triennale punta a un decisivo rilancio sia in ambito cittadino che internazionale.  

Stefano Boeri ha puntualizzato durante la presentazione che la Triennale si rinnova e va avanti tenendo sempre presente però che poggia sulle spalle dei giganti del passato. L’incontro ha voluto infatti rendere omaggio alla storia della grafica e della comunicazione visiva dell’istituzione, dalle Esposizioni Internazionali storiche ai loghi di Italo Lupi e Pierluigi Cerri, che negli ultimi decenni hanno plasmato l’identità pubblica della Triennale di Milano. 
Il primo passo del cambiamento è stato proprio il logo, dalla solida T rossa a sostegno del Palazzo dell’Arte, disegnata da Lupi e Cerri, si è passati a un’immagine più minimalista, una T formata dall’incontro di tre bande verticali e tre orizzontali. 
A fine ottobre 2018, la Triennale di Milano aveva avviato due procedure per assegnare la progettazione di un nuovo sistema di identità visiva e quella di un nuovo sito web, che permettesse una comunicazione coerente e uniforme dell’istituzione e della sua programmazione culturale. Il rinnovamento dell’identità visiva e del sito web accompagneranno il rilancio a livello internazionale della Triennale e l’avvio di nuove progettualità e collaborazioni. 
Al bando avevano risposto 200 candidati, provenienti da 15 paesi, per la parte relativa all’identità visiva e 44 per quella relativa alla progettazione del sito. A seguito di un’attenta selezione da parte di due commissioni giudicatrici, la progettazione dell’identità visiva della Triennale è stata attribuita a NORM, studio grafico e piattaforma di ricerca sulla comunicazione visiva, l’editoria e la tipografia con sede a Zurigo, mentre il servizio di progettazione e sviluppo del sito web è stato attribuito ad Accurat, società di ricerca e innovazione nel campo del data-driven design, con sedi a Milano e New York.

Fotogallery

Le riviste

suitegdamac

Follow us on