News

Lake House Völs Studio Noa*

published on: 29 maggio 2020
Lake House Völs Studio Noa*
Studio noa* ha dato vita, sulle sponde del Lago di Fiè, a un connubio di architettura e natura attraverso l’unione di tradizione, innovazione e modernità.

Il Lago di Fiè, uno specchio d’acqua di circa un ettaro ad un’altitudine di poco più di 1.000 metri sul livello del mare è immerso in una riserva naturale che offre agli amanti del tempo libero e del relax una splendida atmosfera in ogni periodo dell’anno. Incaricati dal comune di Fiè di costruire una piccola e raffinata “Schwimmhütte” (capanna sul lago), gli architetti di noa*, hanno dovuto dare a questa meta di escursioni particolarmente apprezzata dalla gente del posto, un volto nuovo, moderno e contemporaneo. Il vecchio edificio è stato quindi demolito per fare spazio a un’architettura che si sposasse alla perfezione con l’ambiente circostante.
Per mantenere in questo particolare contesto proporzioni discrete e un impatto limitato, il progetto di noa* si articola in due piccoli edifici dalla cubatura contenuta, collegati da un asse trasversale. Uno dei due blocchi ospita la nuova zona ristoro, con il classico tetto a capanna, una cucina semiaperta e un bancone. La struttura prosegue poi con una loggia aperta e una terrazza con vista sul lago e sulla zona balneare di nuova concezione. Sul lato opposto sorge una nicchia completamente apribile con séparé in legno. Questa suddivisione mantiene nella zona della loggia e della terrazza una piacevole tranquillità. La seconda struttura - un cubo separato, seppur non indipendente, collegato alla zona ristoro in una continuità architettonica e funzionale - è ad uso pubblico. Per la pavimentazione si è optato per una robusta tecnica a resina spatolata, in grado di resistere alle sollecitazioni, ad esempio dei pattini, e di garantire al tempo stesso la massima sicurezza sul bagnato. Il design degli spazi interni parla la stessa lingua della natura circostante – una proposta degli architetti per creare un chiaro leitmotiv visivo tra esterno e interno. Come colore di base è stato quindi scelto il verde, che si ritrova su pavimenti, pareti e soffitti.

Per saperne di più su: NOA - NETWORK OF ARCHITECTURE

Fotogallery

Le riviste

Follow us on