News

Scenari e previsioni per il settore del mobile nel 2020-2022

published on: 17 gennaio 2020
Scenari e previsioni per il settore del mobile nel 2020-2022
CSIL ha pubblicato due rapporti sulle previsioni e gli scenari: il Rapporto di Previsione sul Settore del Mobile in Italia, 2020-2022 e il World Furniture Outlook 2020

Il settore del mobile in Italia ha registrato una stabilità delle vendite sia sul mercato interno che sui mercati esteri determinando una crescita nulla del fatturato totale del settore a prezzi costanti.
Nel 2019 rallenta la spesa delle famiglie, ma si mantiene positiva. Si registra però in contemporanea un deciso aumento della propensione al risparmio. Anche gli investimenti restano positivi ma in decelerazione: nel 2019 la crescita si sta fermando al 2,2% e nel 2020 non supererà l’1,7%. I consumi interni continueranno a beneficiare dell’input positivo proveniente dagli investimenti in edilizia residenziale, ma il rallentamento della crescita del reddito disponibile al termine del periodo di previsione e dell’occupazione totale freneranno gli acquisti. La Legge di Stabilità per il 2020 prevede la conferma del bonus mobili con le stesse modalità e una spinta positiva proverrà anche dalle costruzioni di nuove case, ma allo stato attuale si può presupporre che le misure espansive della manovra non saranno tali da dare slancio al mercato. Sul fronte delle vendite sui mercati esteri delle imprese italiane del settore, il 2019 ha mostrato un rallentamento della crescita. Nel 2020, le esportazioni invece riprenderanno a godere di una domanda estera potenziale leggermente più vivace che consentirà un nuovo incremento delle vendite sui mercati esteri, ma comunque molto moderato. La domanda estera proveniente dai paesi extra-europei nel 2020 è prevista in crescita di oltre il 2%, grazie all’andamento dei mercati nordamericani ed asiatici e a una probabile ripresa, seppur altalenante del Medio Oriente.  
I principali paesi importatori di mobili sono Stati Uniti, Germania, Francia e Regno Unito. Sul fronte delle esportazioni i principali attori sono: Cina, Germania, Polonia, Italia e Vietnam.Quest'ultimo è il paese esportatore che ha registrato i tassi di crescita più alti nel 2019. Dopo un anno di stagnazione, il commercio mondiale di mobili dovrebbe riprendere a crescere nel 2020 e nel 2021. Nel 2020 CSIL prevede un aumento dei consumi mondiali di mobili pari a circa il 2,4% in termini reali. La regione in più rapida crescita continua ad essere l'Asia, con tutte le altre regioni in crescita tra l'1% e il 2% in termini reali. La regione a crescita più lenta è l'Europa.

grafico1: consumo di mobili ed edilizia residenziale

grafico2: esportazioni italiane di mobili (i primi 10 mercati di destinazione,2019)

grafico3: il mercato mondiale del mobile nel 2020

Fotogallery

Le riviste

Follow us on