News

Tax credit sugli investimenti pubblicitari 2020

published on: 12 maggio 2020
 Tax credit sugli investimenti pubblicitari 2020
Decreto Rilancio, novità sugli investimenti pubblicitari
Per contrastare la crisi degli investimenti pubblicitari, il regime straordinario di accesso al bonus pubblicità, previsto dal DL Cura Italia, viene confermato dal DL Rilancio, con una serie di novità per il 2020.

Per arginare la caduta dei ricavi pubblicitari che per molte testate rappresenta la principale fonte di sostentamento, il DL Cura Italia aveva disposto la trasformazione del credito di imposta per la pubblicità, già vigente per gli investimenti pubblicitari delle imprese aggiuntivi rispetto all'anno precedente, in una misura applicabile agli investimenti complessivi.

Con il DL Rilancio, il beneficio fiscale per le imprese che investono in pubblicità sui giornali e le radio TV locali e nazionali è stato ulteriormente rafforzato, portandolo dal 30 al 50% del valore dell’investimento. Il tetto di spesa è stato pertanto innalzato fino a 60 milioni di euro per l’anno 2020, di cui 40 destinati al settore editoriale e 20 a radio e tv. 

Il DL Rilancio ha inoltre introdotto due nuovi strumenti di sostegno fiscale connessi all'utilizzo della carta:
- un credito d’imposta, destinato alle imprese editrici di quotidiani e periodici che non accedono ad altre forme di sostegno pubblico, pari all'8% della spesa sostenuta per l’acquisto della carta per i giornali, entro il limite di spesa di 24 milioni di euro per il 2020;
- un nuovo regime di forfettizzazione che, a beneficio dell'intera filiera, abbatte il peso dell’imposizione IVA sui giornali, portando dall'80% al 95% la quota di forfettizzazione delle rese, lasciando alle imprese maggiori risorse per 13 milioni di euro.
 

Le riviste

Follow us on