Realizzazioni

G. H. DUCHI D'AOSTA - TRIESTE

Città: TRIESTE

|

Anno: 2022

|

Progettista: EGIDIO PANZERA ARCHITETTO

|

Tipo di Intervento: Restyling

|

Status: Completed

Il progetto di ristrutturazione, che ha riguardato la facciata dello storico edificio, le camere, la hall, gli spazi comuni, il ristorante stellato Harry’s Piccolo e il famoso Harry’s Bar, colloca l’Albergo tra passato e contemporaneità.
La ristrutturazione ha incluso anche il Club dei Club, stanza inizialmente usata come salotto della hall dell'hotel, poi integrata nel progetto del ristorante. Per mantenere una continuità con il passato l’architetto ha conservato alcuni degli arredi storici, come il bancone dell’Harry’s Bar o le boiserie, restaurati grazie alla collaborazione di un abile ebanista.  Materiali locali e tecniche antiche, come l’uso delle tesate di broccatello veneziano, i marmi Rosso Verona e Fior di Pesco Carnico, i decori manuali delle parti lignee caratterizzano gli spazi della hall, delle salette laterali e del corpo scale. Quest’ultimo è stato trasformato in una non convenzionale galleria d’arte, restaurando gli originali gradini lignei e arricchendo i pianerottoli di tesate in raso. Per le camere si è previsto l’inserimento all’interno di uno scrigno contemporaneo: un volume che racchiude cabina armadio e bagno, circoscritto da sottili superfici riflettenti verticali ed orizzontali, che si veste di materiali nobili come le tesate damascate di Rubelli, le carte da parati in fibra di vetro e i mosaici a terra. Le pareti della camera, scandite da cornici in gesso, accompagnano nei toni colore le matericità presenti, i tessuti dei letti, gli imbottiti e le tende di raso. Un secondo concept per le camere interpreta la complessità creando uno spazio di accoglienza in contrasto e separato dallo spazio notte. Una porta segreta, celata tra le cornici di gesso della camera, divide i due ambienti. Entrando si viene accolti da uno spazio contemporaneo con superfici materiche preziose: soffitto di legno scuro, pavimento alla veneziana, resine cementizie e una parete di marmo. 

Le riviste

Follow us on